Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento!


Il referendum che si terrà tra qualche giorno rappresenterà qualcosa di più di una semplice espressione di voto popolare. E’ ormai palese che tutto il mondo occidentale si trovi di fronte a una svolta storica di cui si parlerà negli anni a venire.

Noi italiani, grazie a Beppe Grillo, il nuovo Giuseppe Mazzini, siamo stati i primi a dare un segno di svolta e abbiamo fatto da esempio per gli altri in Europa. In Spagna c’è aria di cambiamento, se non di rivoluzione, di rivoluzione quella vera!

Il risultato più importante che questo referendum potrà darci sarà rappresentato dalla percentuale di votanti, dal superamento del quorum, non tanto dai singoli risultati del SI o del NO perché nel frangente storico in cui ci troviamo, NESSUNO ci costruirà delle centrali nucleari senza rischiare seriamente di farsi del male, così come nessuno riuscirà a privatizzerà l’acqua pubblica prescindendo da un unanime consenso popolare.

Quello che interessa a molti cittadini attivi, in questa fase di profondo cambiamento, è quanto possono contare sui loro concittadini! Ciò che attendiamo di vedere la prossima settimana è se, come popolo, siamo in grado di avere una coscienza sociale capace di raggiungere obiettivi comuni! Ci interessa vedere se, a seguito di una congrua campagna di informazione, siamo in grado di mobilitarci come popolo coeso e deciso.

Sarà in base a questi parametri che molti giovani troveranno il coraggio di esporsi singolarmente per la collettività. Molti giovani stanno fremendo, aspettando l’appoggio, almeno morale, dei loro concittadini, del loro popolo!

Anche noi del blog di “Pensare Liberi” stiamo attendendo con ansia questo risultato. Se le cose andranno per il verso giusto, sappiate che questo referendum rimarrà nei libri di storia, sarà indicato dagli storici e dai sociologi come la scintilla dell’inizio della svolta!

Questo referendum ha come suo più grande ostacolo il raggiungimento di un quorum ed è proprio in questa combinazione di eventi e difficoltà, in questa prova di forza che sta l’anomalia storica di cui un giorno, si spera, ne studieremo le conseguenze… noi o i nostri figli.

Questo referendum è molto più di quello che può sembrare. Se supereremo il quorum allora avrà inizio una meravigliosa battaglia di liberazione. Ve ne accorgerete anche dal nostro blog.

Per chi ancora non se ne fosse accorto, per chi ancora non lo sapesse, per tutti i “non addetti ai lavori”… siamo in guerra!

Tratto da “Mio caro nemico – La guerra quotidiana in famiglia e nelle istituzioni” di Francisco Mele:

Le strategie e le tattiche  adottate dagli Stati in guerra si ritrovano con analoghe dinamiche nel sociale e nel privato. E’ la guerra che tutti i giorni ognuno deve sostenere per poter affrontare le sfide dell’esistenza, ed è il campo in cui si addentra l’indagine del terapeuta alla ricerca di possibili soluzioni. Il nemico può diventare l’organizzatore esistenziale di chi attraverso di lui riesce a dare un senso alla propria vita: il nemico organizza e orienta il mio desiderio. Lo studio indaga la violenza esaltata dalla attuale crisi economica e trasferita  sul piano microsociale all’ambito familiare attraverso il modello della competizione all’estremo, del guadagno come obbiettivo dominante e della logica del tutto o niente. Nel saggio vengono descritti e analizzati casi ricavati nell’ambito del lavoro e situazioni familiari appartenenti a differenti livelli sociali e culturali nei quali si manifestano i segni del disagio conseguenti ad una crisi  che è morale oltre che economica.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Referendum 12 e 13 Giugno 2011… PORTIAMO A CASA IL RISULTATO!

Referendum. Le ragioni del SI, le ragioni del NO e le ragioni del POPOLO SOVRANO

Ne abbiamo parlato tanto. Ora… ANDIAMO A RAGGIUNGERE QUESTO QUORUM!!!

GIU’ LE MANI DAL REFERENDUM POPOLARE! ORA TOCCA AI CITTADINI…

Post referendum, la politica si ricicla sulla rete! Cacciamoli via da Twitter e Facebook…

COMUNICATO 09/07/2011 – Iniziativa N°1

Pensavo fosse rivoluzione… invece era un calesse. E ora? PROGRAMMA ATTUATIVO.

—————————————————————————

Da oggi anche su Facebook: Diventa nostro fan qui!

About these ads
, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

About Luca Rivoli

Pensare di nuovo da persone libere per ritornare a essere liberi.

Vedi tutti gli articoli di Luca Rivoli

Iscriviti

Subscribe to our RSS feed and social profiles to receive updates.

20 commenti su “Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento!”

  1. Guevara Says:

    Siete stati lungimiranti con questo post. Sembra che abbiate scritto voi le cose che Grillo avrebbe dovuto dire ad anno zero!
    Complimenti!

    Rispondi

  2. Prencipe Says:

    E’ MOMENTO DI CAMBIAMENTO !!! FURI TUTTA LA CLASSE POLITICA E RIDIAMO AL POPOLO
    ” COSCIENTE ” IL POTERE DI AZIONE PER IL BENE E IL FUTURO DI TUTTI NOI !!!

    Rispondi

    • Luca Rivoli Says:

      Caro lettore,
      noi italiani, dati alla mano, siamo il popolo di gran lunga più tartassato d’Europa e le ingiustizie che subiamo sono abominevoli in confronto a paesi come l’Islanda, la Grecia o la Spagna. Ho la sensazione che il popolo italiano si sia assuefatto a tutto questo, soprattutto i giovani che non hanno punti di paragone avendo vissuto solo il marcio. Credevamo fosse più facile fare quello che tu giustamente RECLAMI CON FORZA, ma è più difficile di quello che pensavamo. Altri popoli per meno, ma molto meno, hanno rivoluzionato il loro sistema paese senza esitare!
      Bisognerebbe selezionare un élite di persone e partire da queste, solo che questa strategia spesso finisce con un paio di arresti e tutto ritorna come prima. Tutti i giorni arrestano ragazzi che vengono definiti di “gruppi anarchici” e la TV ce lo fa sapere in modo molto “mirato” e strategico. D’altronde le autorità hanno ragione: se fai parte di un élite (e non di un popolo) che vuole rivoluzionare le cose allora sei contro il sistema e se sei contro il sistema sei INOPPUGNABILMENTE anarchico. Giuseppe Mazzini ci è riuscito e l’ha potuta raccontare… tanti e tantissimi altri NO.
      Cerchiamo di fare opera e propaganda di sensibilizzazione per far uscire allo scoperto tutti i cittadini disposti a diventare ATTIVI e di convincerne altri a diventarlo… Insomma lavoriamoci su bene e con intelligenza perché da dietro le sbarre non si cambia niente…
      Con affetto.
      Luca Rivoli

      Rispondi

  3. Dandre Says:

    Vous avez de bons points il, c’est pourquoi j’aime toujours verifier votre blog, Il semble que vous etes un expert dans ce domaine. maintenir le bon travail, Mon ami recommander votre site.

    Mon francais n’est pas tres bon, je suis de l’Allemagne.

    Mon blog:
    rachat de credit lille aussi rachat de credit revolving

    Rispondi

Trackbacks/Pingbacks

  1. Ne abbiamo parlato tanto. Ora… ANDIAMO A RAGGIUNGERE QUESTO QUORUM!!! | Pensare Liberi - 11 giugno 2011

    [...] Tutti noi, instancabilmente, abbiamo battuto sui tamburi e vogato insieme per le cause di questo referendum.  ->Link1 ->Link2 [...]

  2. LASCIATE LIBERA LA RETE! ORA! VIA tutta la vecchia politica da Twitter e Facebook… | Pensare Liberi - 14 giugno 2011

    [...] anticipato in un nostro precedente articolo che il raggiungimento del quorum e la vittoria popolare avrebbe portato delle conseguenze epocali [...]

  3. Pensavo fosse rivoluzione… invece era un calesse. E ora? PROGRAMMA ATTUATIVO. | Pensare Liberi - 18 settembre 2011

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  4. Pochi hanno capito Beppe Grillo, per questo ha smesso di affrontare alcuni temi davvero importanti. Vediamo quali. | Pensare Liberi - 18 settembre 2011

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  5. Riprendiamoci ciò che ci spetta… primo post… | Pensare Liberi - 19 settembre 2011

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  6. Referendum 12 e 13 Giugno 2011… PORTIAMO A CASA IL RISULTATO! | Pensare Liberi - 19 settembre 2011

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  7. Referendum. Le ragioni del SI, le ragioni del NO e le ragioni del POPOLO SOVRANO | Pensare Liberi - 19 settembre 2011

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  8. GIU’ LE MANI DAL REFERENDUM POPOLARE! ORA TOCCA AI CITTADINI… | Pensare Liberi - 19 settembre 2011

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  9. Beppe Grillo non parla più di “signoraggio bancario” e di “cure proibite contro il cancro”. Analizziamo la cosa. | Pensare Liberi News - 11 ottobre 2011

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  10. Beppe Grillo – Ora la casta è pentita “era meglio se lo lasciavamo parlare del signoraggio!” | Pensare Liberi News - 18 aprile 2012

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  11. Grillo unisce tutti. Massoni, media, complottisti all’unisono e la benedizione di Napolitano | Pensare Liberi News - 7 settembre 2012

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  12. Ecco tutta la verità su Grillo, Casaleggio e Sassoon | Pensare Liberi News - 13 settembre 2012

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  13. LA GRANDE ESPERIENZA DEI PARTITI POLITICI – CON LORO SIAMO IN BUONE MANI ! | Pensare Liberi News - 19 settembre 2012

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

  14. La verità su Grillo, Casaleggio e Nuovo Ordine Mondiale. Ma ne siamo proprio sicuri? | Pensare Liberi News - 8 febbraio 2013

    [...] Referendum 12 e 13 Giugno: test di vitalità democratica e volontà di cambiamento! [...]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.667 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: