Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?”


IL POPOLO ITALIANO ! -

Non c’è niente di più imbarazzante di una domanda scontata, una di quelle alle quali tutti credono si sia già data una risposta. La domanda è talmente banale che è facile sorvolare la questione, soprattutto se TV, giornali e “giornalisti” senza scrupoli ufficializzano teorie di massa. Il fatto che una minoranza di cittadini sia al corrente dei fatti non conta nulla, non in democrazia dove è la maggioranza che decide.

Dai tempi in cui venne istituito il modello democratico occidentale i poteri forti ebbero a confrontarsi con la prima conseguenza di questo sistema che riporta la sua massima espressione nel capitalismo e nel mercato libero di massa… altro che demo-crazia; ebbero a confrontarsi con il “consenso popolare”. Ogni mossa dei governi e dei poteri forti è subordinata all’avallo popolare, è la regola, altrimenti nessuno più crederebbe in questo straordinario strumento di potere, di oppressione psico-sociologica, non fisica o materiale, quale è questa Democrazia. Forse in altri tempi avremmo letto di un Cesare Beccaria nel suo “Della Democrazia concessa“. [...]

Qualsiasi cosa vediate fare dai governi e dalle istituzioni ha l’avallo del consenso popolare. Questo è un assioma dal quale niente e nessuno prescinde perchè è alla base del sistema economico, monetario e sociale. Questo concetto rappresenta l’esatto opposto di ciò che leggiamo e pensiamo tutti i giorni ed è qui che sta l’inganno.

Ci fanno credere che poteri forti dall’alto impongano il loro volere con prepotenza, quando in realtà i poteri forti dall’alto hanno come unica occupazione quella di manipolare il consenso popolare affinchè siamo NOI cittadini che permettiamo, avalliamo e accettiamo che si faccia ciò che hanno pianificato LORO. [...]

Tutto ciò che accade intorno a noi si appoggia sul consenso popolare. Se viviamo tartassati e umiliati nell’Eurozona è perchè la maggioranza dei cittadini è SI EURO, SI BANCHE, SI BORSA.

DELLA DEMOCRAZIA CONCESSA – Equitalia, TAV, Sfratti, Eurozona e il consenso popolare

Quindi la risposta alla domanda “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” è “il popolo italiano”. E’ inopinabile, inoppugnabile. Questo consenso lo danno soprattutto coloro che sono infuriati con il sistema e con la crisi, vittime inconsapevoli di una manipolazione di massa. Viene dato loro un fantoccio sul quale sfogare la rabbia, un po’ come fanno i cani con i cuscini dei divani e su questa rabbia e su questi fantocci vivono e proliferano i mastini dell’informazione di sistema.

Sin dai tempi della prima guerra mondiale si è scoperto che per manipolare il popolo non c’era più bisogno della Chiesa, degli oratores, quindi niente più compromessi con il potere ecclesiastico, questo poteva benissimo essere ridimensionato col tempo, con l’avanzare della tecnologia e con l’avvento della comunicazione di massa. Sin dalle prime trasmissioni radiofoniche il potere venne esercitato attraverso i media, così che il popolo dei laborantes non avesse più bisogno di oratores per rigare dritto nella direzione prestabilita dall’alto.

Per “rigare dritto” non si intende solo lavorare e stare buoni, ma anche “disobbedire” e “ribellarsi”. Esiste un canale per ogni cosa in questa finta Democrazia, anche per la rivoluzione. La voglia di conoscere è alla base della libertà.

Bloggers di tutto il mondo non fanno altro che ripetere “non fatevi ingannare dalla TV e dai giornali” e non è una fissazione, ma una lotta, una battaglia che per ora chi la conduce la sta perdendo, giorno per giorno, ricominciando sempre da capo. “Ricomincio da capo” – La settimana di un blogger

Ci ricordiamo di quando in Italia c’era chi era dichiaratamente “antieuropeista”? Ci ricordiamo di quando gli antieuropeisti sono andati al governo e sono diventati “europeisti”? Certo che ce lo ricordiamo, ma eravamo li? Eravamo in parlamento mentre si discuteva su “Euro si, Euro no”? Sappiamo e ricordiamo, ma i nostri ricordi, insieme a tutto ciò che sappiamo al riguardo della politica e dell’economia, da dove provengono? Forse da TV e giornali? C’è qualcuno che possa dire di “essere stato li”, di aver discusso, di aver conosciuto i protagonisti della politica? Tutto ciò che sappiamo sull’Euro, sull’Europa, sul debito pubblico è frutto di nostra esperienza diretta o di nostri studi e approfondimenti?

Quando ci troviamo a discutere di questi argomenti con studenti o con rappresentanti di movimenti politici e sociali, ci viene chiesto “ma voi non guardate la TV e non leggete i giornali?!”. Dalla domanda sembra scontato che non si possa conoscere e sapere senza guardare TV e senza leggere giornali. Noi rispondiamo: “no, non guardiamo la TV, non l’abbiamo a casa da anni e non leggiamo i giornali da anni e siamo informati su tutto, inoltre i nostri figli non hanno mai visto una pubblicità in vita loro (beati loro); se ci si chiede che voce ha Monti magari non ve lo sappiamo dire, se ci misurate il battito cardiaco nominando Santoro e Travaglio non noterete irregolarità nè per odio nei loro confronti, nè per odio nei confronti di Berlusconi; riusciamo a parlare e ad analizzare serenamente qualsiasi questione senza avvelenarci l’animo, senza odio sociale, senza offendere e senza mancare di rispetto.”… WOW!

Finita la predica godiamoci questo singolare intervento di Farage al Parlamento Europeo:

Farage al Parlamento Europeo: chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italano? “Chiamo il presidente del gruppo Europa della LIbertà e della Democrazia, Nigel Farage. A lei la parola.”

<<Eccoci qua, sull’orlo di un disastro finanziario e sociale e abbiamo oggi nella stanza le quattro persone che sarebbero dovuti essere responsabili. Abbiamo ascoltato i discorsi più ottusi e tecnocratici che abbia mai sentito. Siete tutti a negare! Secondo qualsiasi misuratore oggettivo, l’Euro è un fallimento. E chi è il responsabile? Chi è in carica di voi? La risposta è ovviamente: “nessuno di voi, perché nessuno di voi è stato eletto. Nessuno di voi ha una legittimazione democratica per il ruolo che ricoprite in questa crisi.” E in questo vuoto, seppur controvoglia, è entrata in scena Agela Merkel e viviamo ora in un’Europa dominata dalla Germania. Una eventualità che il progetto europeo intendeva escludere. Una situazione per prevenire la quale chi ci ha preceduto ha pagato un caro prezzo in sangue. Io non voglio vivere un un’Europa dominata dalla Germania e non lo vogliono i cittadini europei. Ma voi avete avuto un ruolo in tutto ciò. Perché quando il primo ministro Papandreou si è alzato e ha usato il termine “referendum” lei, signor Rehn lo ha descritto come una “violazione della fiducia”, e i suoi amici qui si sono radunati come un branco di iene attorno a Papandreou, lo hanno fatto rimuovere e rimpiazzare con un governo-marionetta. Che spettacolo assolutamente disgustoso è stato. E non soddisfatti, avete deciso che Berlusconi doveva andarsene. Così è stato rimosso e rimpiazzato dal sig. Monti, un ex commissario europeo, un architetto del disastro dell’Euro, un uomo che non era nemmeno membro del parlamento. Sta diventando come un romanzo di Agatha Christie, dove stiamo cercando di capire chi è il prossimo che sarà fatto cadere. La differenza è che noi sappiamo chi sono i cattivi. Voi tutti dovreste essere ritenuti responsabili di ciò che avete fatto. Dovreste essere tutti licenziati. E devo dire, sig. Van Rompuy, 18 mesi fa quando ci siamo incontrati per la prima volta, mi ero sbagliato sul suo conto. La definii un “assassino silenzioso delle democrazie degli stati nazionali”. Ora non più, lei è piuttosto chiassoso nel suo operare, non crede? Lei, un uomo non eletto, è andato in Italia e ha detto: “Questo non è il tempo per le elezioni, ma è il tempo delle azioni”. Per Dio, chi le dà il diritto di dire queste cose al popolo italiano?>>

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Gestionale Pubbliche Assistenze

About these ads

About Marco Cutolo

Passione per la ricerca e per la comunicazione.

Vedi tutti gli articoli di Marco Cutolo

Iscriviti

Subscribe to our RSS feed and social profiles to receive updates.

24 commenti su “Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?””

  1. Lia Says:

    ..e sì è proprio così quello che ci sta investendo è frutto della nostra volontà…ASSURDO MA E’ LA VERITA’…

    Facciamoci un esame di coscienza e soprattutto iniziamo a ragionare esclusivamente con quella nostra……

    Rispondi

  2. Laura Says:

    “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?”

    TUTTI QUELLI CHE IN CORO FANNO BEEE…BEEE… PECORE DI UN GREGGE GUIDATO DA UN PASTORE CHE VUOLE SOLO CONDURLE AL MACELLO………….

    Rispondi

  3. Nicastro Damiano Says:

    Ciò cha aleggia in giro, è la paura e l’insicurezza del futuro. E’ sempre stato più facile “gestire” le folle con le paure.
    Quanto sta succedendo è veramente uno spettacolo disgustoso!!

    Rispondi

    • Nicastro Damiano Says:

      Grazie a Farage, per essersi fatto portavoce della nostra rabbia!!

      Rispondi

      • Andrea Cirelli Says:

        Caro Nicastro, ci si ritrova, come chiamiamo queste cose di cui Farage parla, pressioni,ingerenze, o una vera e nuova dittatura? Possiamo chiamarla così e possiamo anche scriverlo a lettere cubitali e spiegarlo a tutti, nessuno ci darà retta mio caro,sembrerà una delle tante cose che girano, una delle tante stramberie che si dicono in questo periodo di new age. Se qualcuno capisce pensi che poi abbia voglia di cambiare?no perchè ognuno ha paura di perdere il suo piccolo benessere, ognuno ha paura del giudizio…diciamo che è una psicodittatura fondata sulla paura e controllata da una psicopolizia interna, cioè anche tu ed io siamo psicopoliziotti. Insomma parlare si può parlare di tutto, che razza di dittatura è questa?.. caro mio, questa si avvicina molto alla “dittatura perfetta” quella di orwell per intenderci e non mi sorprenderebbe che dietro ci fossero alieni… Quale fiducia in quale categoria? l’umano non esiste quasi più, la classe politica funziona da domestica della finanza, la finanza ormai si ridurrà al potere di pochi ed anonimi…anche questo, non si sa con chi si ha a che fare, quei commissari delle banche messi li…chi li ha messi?? insomma io una volta ridevo dei complottisti ma adesso… Andrea Cirelli

        Rispondi

        • Nicastro Damiano - 97100 Ragusa Says:

          Ha proprio ragione!
          Io ho tanta paura e poca fiducia nei commissari delle banche messi al governo…. sopratutto se questi hanno poco rispetto nella Magistratura di Ragusa.

          Mi chiedo:
          ma se questo non ha avuto rispetto nella Magistratura al punto che arrivano a nascondere un conto corrente (del quale la titolare non ha visto e saputo più nulla);

          se ha permesso che la signora Tomatis, cioè la segretaria del direttore generale, colloquiava si telefonicamente con la CTU Grafologa nominata dal Magistrato, ma non dava alla stessa CTU gli assegni richiesti che erano tratti proprio dal conto corrente nascosto alla Magistratura e di cui il Magistrato aveva ordinato perizia per verificare l’autenticità della firma apposta;

          ma se questo non ha ottemperato alle richieste della Banca d’Italia di Torino che gli chiedeva di chiarirsi con la cliente Campo Innocenza Maria, e non ha fornito spiegazioni in merito al c/c 10/645629 scomparso;

          in che modo “curerà” la nostra Italia “ammalata” finanziariamente?

          Cioè, noi Italiani possiamo credere a uno che nasconde un conto corrente alla Magistratura?

          Possiamo avere fiducia a uno che non risponde agli Esposto-Denuncia inviati ai Ministeri della Giustizia e dell’Economia?

          Damiano Nicastro

          Rispondi

Trackbacks/Pingbacks

  1. CHI CI HA RIDOTTI IN SCHIAVITU’ ORA BATTE CASSA | Pensare Liberi News - 19 novembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  2. NOKIA JABIL Italia. Delocalizzare la professionalità. Scelta perdente a medio/lungo termine | Pensare Liberi News - 21 novembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  3. Sotto la banca la capra crepa | Pensare Liberi News - 23 novembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  4. DIS-UNIONE EUROPEA | Pensare Liberi News - 29 novembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  5. Signoraggio bancario e riserva frazionaria, dalle origini ai giorni nostri (documenti e video) | Pensare Liberi News - 1 dicembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  6. Le lacrime del ministro Elsa Fornero distraggono da un capolavoro di preparazione tecnica | Pensare Liberi News - 6 dicembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  7. E’ la fine di un’era come tante altre. NO ALL’ACCANIMENTO TERAPEUTICO ! | Pensare Liberi News - 6 dicembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  8. … E RIECCO UN ALTRO “SALVATORE DELLA PATRIA” | Pensare Liberi News - 8 dicembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  9. Il futuro è arrivato e il modello economico è giunto al capolinea | Pensare Liberi News - 12 dicembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  10. Cina – I potenziali nuovi padroni del mondo – Esecuzioni pubbliche e traffico di organi | Pensare Liberi News - 14 dicembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  11. Comunicazione di massa – Mario Monti è un esperto di ipnosi conversazionale | Pensare Liberi News - 15 dicembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  12. UNIONE EUROPEA: COLOSSO DAI PIEDI D’ARGILLA | Pensare Liberi News - 22 dicembre 2011

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  13. I MEMBRI ITALIANI DELLA TRILATERAL COMMISSION E IL GRUPPO BILDERBERG | Pensare Liberi News - 3 gennaio 2012

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  14. La moneta complementare fatta dagli italiani… in Francia! Vediamo di cosa si tratta | Pensare Liberi News - 14 gennaio 2012

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  15. L’Italia dopo l’Euro – Analisi di un disastro, ma sfatiamo i falsi miti | Pensare Liberi News - 16 aprile 2012

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  16. Il Signoraggio Bancario e la fame dei popoli? Una pausa di riflessione | Pensare Liberi News - 24 aprile 2012

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  17. VALUTE IN CADUTA LIBERA – ECCO COME SALVARE I NOSTRI RISPARMI | Pensare Liberi News - 2 maggio 2012

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

  18. LA FUGA DEI MILIONARI? | Pensare Liberi News - 5 giugno 2012

    [...] Farage al Parlamento Europeo: “Chi vi da’ il diritto di dettar legge al popolo italiano?” [...]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.671 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: