Fuoriuscita dall’Euro: è questione di logica


Costruire una lista per la fuoriuscita dall’euro dell’Italia e per un ritorno ad una moneta sovrana di proprietà dello Stato e la revisione dei trattati limitativi della nostra sovranità nazionale e la riscrittura della Costituzione in funzione di  un allargamento dei diritti fondamentali dei cittadini e della sovranità popolare.

Non è una cosa semplice è di questo ce ne rendiamo conto.

La crisi economica-finanziaria- politica  per quando avanza a marce forzate non ha ancora  fatto percepire ai cittadini il cambiamento di pelle della Repubblica declassificata a Governatorato Neocoloniale con la conseguente cancellazione della Carta Costituzionale e quindi dei diritti dei cittadini  inalienabili in essa sanciti.

La presentazione di una lista e la conseguente campagna elettorale dovrà basarsi soprattutto nello spiegare ai cittadini-sudditi la colossale truffa europea sia economica che politica  perpetrata ai nostri danni fatta passare per “il migliore dei mondi possibili” per cui c’è la necessità di avere dei comunicatori preparati  scelti appositamente e supportati a sufficienza da chi ha le conoscenze,si dovrà comunicare nel modo più semplice ed elementare possibile formule astruse e incomprensibili tecnicisti che andranno evitate il più possibile:L’uso degli esempi sarebbe un ottimo aiuto alla comunicazione. A tal fine bisognerebbe costituire una struttura ad hoc che si occupi esclusivamente della comunicazione. Se già saremo in grado di fare questo a prescindere dall’esito elettorale avremmo fatto un grande passo avanti ovvero aver spiegato che “il RE è Nudo” ci consentirà man mano che la crisi economica e politica distruttiva avanzi di costruire i presupposti per diventare maggioranza politica e Cambiare la Storia.

La fuoriuscita dall’Euro non è una questione IDEOLOGICA

È semplicemte una questione di LOGICA.

Tutti i parametri economici ce lo confermano.

La Revisione dei trattati e regolamenti limitativi della nostra sovranità nazionale devono essere fatti per non rimanere vittime delle regole scritte dalle lobby che governano la di fatto la U.E. in funzione di interessi privati e non pubblici.

La riscrittura della Costituzione è necessaria per eliminarne le parti limitative di fatto alla nostra sovranità e rafforzare gli istituti partecipativi e della sovranità popolare nonché dichiarare espressamente che la Moneta è di proprietà della Repubblica e rendere effettivi e allargando i diritti inalienabili dei cittadini.

Le alleanze

Per le alleanze politiche di apparentamento verranno realizzate solo con quelle liste

che hanno nel loro programma politico la fuoriuscita dall’euro e la natura antifascista della lista.

Abbiamo poco troppo poco tempo per prepararci all’evento per cui dobbiamo diventare operativi per cui dobbiamo aprire subito un canale di adesioni su base individuale.

Le strutture organizzative sono quelle da noi proposte per l’assemblea del 27 maggio scorso e inviate a più soggetti. E che riteniamo ancora valide.

Programma minimo Per un ritorno alle Sovranità del POPOLO

Nella situazione in cui ci troviamo immaginarci di costruire un programma  politico dove si prevede di tutto è improponibile se non si parte da alcuni presupposti programmatici chiari primo fra tutti è la Fuoriuscita dall’Eurozona con il conseguente  ritorno ad una Moneta Sovrana di Proprietà dello Stato con una Banca Centrale pubblica e non privata.

Revisione dei trattati europei e internazionali  limitativi della sovranità nazionale.

Riforma della Carta Costituzionale nella direzione di una maggiore sovranità del Popolo (referendum propositivi  diritti inalienabili dei cittadini casa lavoro assistenza scuola trasporti salute energia assistenza sociale ecc ).

Ed è su questo  preambolo che dobbiamo costruire consensi alleanze se vogliamo veramente tornare sovrani del nostro destino sia come individui che come società. Altra strada non c’è non esiste o è solo fuorviante.

Lista Civica Nazionale

Organizzazione

Creazione di un sito Sarà strutturato per ambito elettorale circoscrizionale e per ambito comunale ci sarà una sezione per le votazioni sia per comuni che di ambito,che nazionale. Saranno pubblicate le proposte di candidature sia pervenute al CPN che ai CP di ambito circoscrizionale

Le adesioni  alla lista nazionale saranno individuali. Gli aderenti costituiranno le Unità Comunali (che saranno i rappresentanti della LCN) Le Unità Comunali  costituiranno i Comitati Politici della LCN di ambito di appartenenza alla circoscrizione elettorale di riferimento (il numero sarà definito dall’assemblea di ambito) che si doteranno di uno o +  portavoce

La struttura nazionale sarà composta di un Comitato Politico Nazionale  (la cui composizione sarà scelta dall’assemblea)  di uno o + portavoce. Programma elettorale /preambolo politico per gli apparentamenti. Preparazione campagna elettorale Verifica di apparentamenti possibili.

Saranno costituiti 2 dipartimenti Dipartimento Comunicazione Dipartimento ritorno alle Sovranità Monetaria,Giuridica e Costituzionale,Alimentare I due dipartimenti saranno composti da esperti in materia economica giuridica costituzionale e della comunicazione avranno il compito di elaborare il percorso per la fuoriuscita dall’euro e ritorno alla moneta sovrana,riforma costituzionale allargandone i diritti del popolo e introducendo anche referendum propositivi ecc.strategie di comunicazione.

Per le adesioni inviare @

sovranitaedemocrazia@libero.it

e se non ci riusciremo?

Allora vorrà dire che l’egoismo individuale ha prevalso sullo spirito collettivo e avremo poco da lamentarci.

Leggere far circolare passare all’azione

Ferraioli Domenico portavoce provvisorio MPS&D

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Magazzino Tracciabilità Big

About Luca Rivoli

Pensare di nuovo da persone libere per ritornare a essere liberi.

Vedi tutti gli articoli di Luca Rivoli

Iscriviti

Subscribe to our RSS feed and social profiles to receive updates.

7 commenti su “Fuoriuscita dall’Euro: è questione di logica”

  1. Rosa Says:

    Io ritengo che al momento, il problema Italia, sia di vaste proporzioni. Lo sciame sismico in Emilia Romagna accumula danni su danni, la ricostruzione dell’Aquila e dintorni è inesistente, la verifica della sismicità degli edifici scolastici non è mai avvenuta su vasta scala. Se dovesse verificarsi un terremoto in Irpinia, visto che l’Appenino si sta aprendo verso l’Africa, quante vite sarebbero coinvolte? La zona irpina è ad altissimo rischio….non dimentichiamo il Vesuvio che per ora è spento e speriamo che lo sia per sempre perchè è un vulcano esplosivo. Non è solo la politica che deve funzionare, dobbiamo affrontare problemi enormi al di là dell’euro e delle fantasie: questo popolo italiano vuole dormire, ma pensiamo alla vita di tutti. Il degrado del territorio non è da dimenticare. Io sto facendo la mia parte, dico e informo…. il resto degli Italiani guarda e tace. Tace inesorabilmente e quindi, vergognamoci. Mi vergogno.

    Rispondi

    • ludwig375 Says:

      lo so ma il problema della corretta “creazione” delle risorse finanziarie, rimane, eccome. se ritieni che questi siano i problemi (e non posso che condividere, anzi ne potrei aggiungere parecchi altri di interventi che lo Stato sarebbe tenuto a fare), con un sistema monetario a debito non troverai mai soluzioni bensì solo un livello del debito sempre crescente, al punto tale che ,col tempo, non ti consentirà di fare altro che pagare l’interesse ai detentori dei BOT, CCt, BTP ecc. e basta. non rimarrà altro per le opere pubbliche, di qualsiasi tipo esse siano. allora dobbiamo rinunciare alle opere pubbliche oppure a pagare interessi su interessi su un debito truffa? trovati la risposta…

      Rispondi

      • FD Says:

        esistono due tipi di debito quello considerato positivo ovvero quello che è ripagabile avendo gli stati una moneta sovrana per cui può onorare in qualsiasi momento il suo debito contratto e quello definito debito pubblico negativo ovvero quello prodotto da uno stato a moneta straniera come l’euro in questo caso lo stato è costretto a farlo pagare dai suoi cittadini diminuendo i salari,le pensioni,con tagli allo stato sociale ecc

        Rispondi

  2. Ghebura's Eye Says:

    Non sarebbe male, ma penso che in Italia serva prima un cambio nelle teste delle persone: prima si deve iniziare a ragionare come comunità (ormai troppe persone vedono gli altri solo come un portafogli in pelle), poi si passa a ridare alle persone la coscienza politica – si deve tornare ad usare l’arma dei referendum -, dopo aver dato questa, si passa al ridare la capacità di ragionare autonomamente alle persone, troppo spesso schiave dei ragionamenti della politica e, infine, questo programma si potrà attuare.

    Noi due dovremmo fare un progetto in quella direzione.

    Rispondi

  3. fiorindo Says:

    tornare immediatamente alla lira !!!!!!

    Rispondi

  4. Doris Says:

    I believe that is among the so much important info for
    me. And i’m happy reading your article. But want to remark on some normal issues, The site taste is perfect, the articles is in reality great : D. Just right task, cheers

    Rispondi

Trackbacks/Pingbacks

  1. Fuoriuscita dall’Euro: è questione di logica - 16 giugno 2012

    […] provvisorio MPS&DAltri articoli &#1089h&#1077 ti &#1088&#959tr&#1077bb&#1077r&#959 interessare:Fonte – Fuoriuscita dall’Euro: è questione d&#1110 logica-Articoli Simili:ANCHE CIPRO VUOL ESSERE SALVATA DALL’EUROIncredibile video dall’Arabia,un […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.685 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: