LA FUGA DEI MILIONARI?


Venerdì sulla mia bacheca di Facebook mi sono imbattuto in questo articolo da Wall Street Italia: “I Super-ricchi emigrano in massa”. Il titolo mi ricordava qualcosa. Dopo una breve ricerca ho capito che la notizia fosse ripresa dalla CNBC di martedì: “The Mass Migration of the Super Rich“.

Si dice che “there is a sudden awakening among the wealthy that they’re no longer bound to a certain country” e che “millionaires and billionaires are migrating like never before”.

La realtà è che i ricchi spostano i propri capitali e la propria famiglia da secoli. E’ sempre stato così. In effetti questa è esattamente la ragione per cui sono ricchi! Migrando non si rendono vittime del proprio governo, si sottraggono al “rischio sovrano”.
La storia è piena di esempi della fuga dei ricchi verso terre e nazioni migliori. Basti pensare agli ebrei prima della Seconda Guerra Mondiale.

Non solo, l’idea di diversificare il proprio patrimonio acquistando proprietà all’estero, aprendo conti bancari all’estero, trust, comprare metalli preziosi ecc è molto antica e comune tra i ricchi del mondo.

Questa volta non è diverso. Si sono resi conto che i governi sono falliti e tentano di scappare dalla loro morsa mortale: i ricchi se ne stanno andando. Ancora una volta. I francesi si muovono verso la Svizzera e Principato di Monaco, i Cinesi e gli Indiani verso Singapore ed Hong Kong, i Russi verso Londra ecc.

Qualcosa di differente rispetto alla tradizione storica di queste migrazioni d’elite però c’è. La CNBC, e quindi Wall Street Italia, ha mancato in pieno questo punto..

Per la prima volta nella storia dell’uomo, non sono solo i super-ricchi a poter sfruttare la diversificazione internazionale.

Dato l’avanzamento della tecnologia e il basso costo dei trasporti, praticamente tutti possono seguire lo stesso percorso per assicurarsi di non finire vittime dei furti del proprio governo. Il mondo offre una miriade di opzioni.

Chiunque, se volesse, potrebbe sfruttarle. Sono alla portata di tutti. Incredibile ma vero, ancora la maggior parte delle persone non realizza questa alternativa. Anche chi si rende conto della gravità della situazione nel mondo occidentale non ha capito che ciò che prima potevano permettersi solo i ricchi oggi è disponibile a tutti.

Il fatto che tu stia leggendo queste parole e stia pensando a queste idee ti pone anni luce avanti rispetto a chiunque altro.
I governi continueranno ad aumentare le proprie pretese, in cambio di sempre meno. Prima di concedere la bancarotta prosciugheranno ogni ricchezza. E quando accadrà mentre la maggior parte delle persone subirà le nuove condizioni, qualcuno potrà guardare l’inferno da lontano.

Il nostro Free Report è un ottimo riassunto delle ragioni storiche, economiche e sociali per cui è importante essere pronti ad un declino degli standard di vita nelle società occidentali.

Da Riecho Economia e Libertà

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Gestionale Pubbliche Assistenze

, ,

About Luca Rivoli

Pensare di nuovo da persone libere per ritornare a essere liberi.

Vedi tutti gli articoli di Luca Rivoli

Iscriviti

Subscribe to our RSS feed and social profiles to receive updates.

One Comment su “LA FUGA DEI MILIONARI?”

  1. The Beauty Hong Kong Escort Says:

    Do you mind if I quote a couple of your articles as long as
    I provide credit and sources back to your website? My blog is in the
    exact same niche as yours and my users would definitely benefit from some of
    the information you provide here. Please let me know if this alright with you.
    Thank you!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.671 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: