Scoperta dell’acqua calda: chemioterapia rafforza i tumori

8 agosto 2012

Verità sul cancro


Nuove terapie antitumorali basate sulla nuova medicina molecolare mirata e personalizzata rappresentano la nuova frontiera delle cure contro il cancro. Cure ovviamente molto costose, in stile “la borsa o la vita”. Come di incanto viene ufficializzata una scoperta che viene fatta passare per inedita: la chemioterapia, oltre ad essere molto invasiva, contribuirebbe a rafforzare il tumore, favorendone il suo propagarsi e rendendo i tessuti meno ricettivi ad ulteriori cure standard.

Ora che un nuovo business sul cancro è alle porte, una verità discussa da decenni ci viene concessa. Da oggi dubitare sull’efficacia della chemioterapia sarà concesso senza essere derisi e marchiati come ciarlatani di frontiera. Ne abbiamo parlato qui Il cancro durante la grande crisi economica, un business sempre verde da decine di miliardi di euro…

pensareliberi.com

Il cancro è un male che attanaglia milioni di persone. Un male che spesso non lascia scampo e provoca sofferenza sia in chi ne è colpito sia in chi è vicino alla persona ammalata.

Molto nel tempo si è parlato e si continua a parlare di cure alternative, ma ad oggi, vuoi per mancata sperimentazione vuoi per tentativi falliti, la chemio e la radio sono le uniche realtà di cura praticamente esistenti e approvate.

Uno studio, pubblicato sulla rivista Nature, a cura di scienziati americani, mette però in discussione un assunto che si pensava non potesse mai venire stravolto. Ovvero la possibilità che il cancro, in alcuni frangenti, possa essere alimentato o rafforzato dalla stessa chemioterapia. La chemioterapia usata contro il cancro, secondo i ricercatori, potrebbe causare danni alle cellule sane e innescare la secrezione di una proteina che rafforza la crescita del tumore e la resistenza a ogni ulteriore trattamento.

I  hanno rilevato che le cellule sane danneggiate dalla chemioterapia secernono maggiormente una proteina chiamata WNT16B. La proteina “WNT16B, quando è secreta, interagisce con le cellule tumorali vicine e causa in loro la crescita, il propagarsi e, soprattutto, la resistenza a una successiva terapia, ha detto il co-autore della ricerca Peter Nelson del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle nello stato di Washington.

Una teoria questa che potrebbe mettere in discussione un intero mondo, un’intera realtà di cura, che ad oggi appare sempre quella decisiva e in fine dei conti la sola possibile contro il cancro.

Fonte

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

————————————————————————–

Da oggi anche su Facebook: Diventa nostro fan qui!

Software Gestionale Pubblica Assistenza

Informazioni su Marco Cutolo

Passione per la ricerca e per la comunicazione.

Vedi tutti gli articoli di Marco Cutolo

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

2 commenti su “Scoperta dell’acqua calda: chemioterapia rafforza i tumori”

  1. Rosa Dice:

    Buon giorno a tutti i redattori e i lettori che ci seguono. L’argomento cancro è sconvolgente…..Ho letto vari articoli su quest’ultima scoperta dei ricercatori sugli effetti della chemioterapia e ci sarebbero tante considerazioni da esprimere. Mi sento di dire che chi si ammala subisce una sofferenza presente e futura…..il nemico può uccidere quando vuole. La recidiva, quindi, si può sempre verificare…..Il mio status di guarigione è temporaneo, ecco perchè avrei dovuto vivere il resto dei miei anni senza lavorare ed avere le solite responsabilità….. Ecco perchè la mia rabbia è enorme. Pago per i FALSI INVALIDI E per GLI ECCESSI del passato….perchè sono state erogate pensioni a chi non era malato. E’ vegognoso vivere in Italia, in questo Paese retto dalla Camorra, DALLA MAFIA DEI POLITICI, di questa casta che nei pensieri, nell’anima e nel corpo, è governata dal pensiero-potere secondo le regole di “cosa nostra”. Rosa Mannetta redazione “Pensare Liberi”.

    Rispondi

  2. cacciatricedisogni Dice:

    Mi associo a te Rosa, il nostro paese oltre ad essere retto dalla MAFIA DEI POLITICI, nelle aziende sanitarie, chi dovrebbe lavorare efficentemente e/o onestamente fa spallucce, continuando ad erogare pensioni a persone FALSE INVALIDE o addirittura
    morte da anni, gli ultimi casi sentiti ieri in TV. E’ davvero vergognoso! Ma quando
    cambierà davvero qualcosa? I cari politici che parlano e promettono… sono anni e anni
    che promettono, solo una cosa non l’hanno promessa: LA LORO USCITA DI SCENA,
    ma un popolo ferito, offeso e preso per i fondelli, alla lunga reagirà, qualcosa farà,
    credo che il “lamentarsi addosso” sia agli sgoccioli, siamo talmente esasperati che
    non se ne può più. Un abbraccio, Lorenza de Simone.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.658 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: