11 ottobre 2012

Cultura e Società


Luca Rivoli:

IRPEF diminuita dell’1% per i redditi bassi, IVA aumentata dell’1% per tutti.
Complessivamente assistiamo ad un aumento medio delle tasse pari allo 0,7%.
Inoltre vengono ridotti ulteriormente i servizi ai cittadini (vedi sanità) il che vuol dire pagare di più di tasca nostra per averli.
TV e giornali parlano di “segnale positivo per invertire la tendenza dell’aumento delle tasse”. Chiedo a voi lettori di spiegarmi cosa, evidentemente, non ho capito. Grazie.

Originally posted on L'universale. Per un socialismo tricolore:

…patto di stabilità…?…grazie ai maggiori tagli alla spesa pubblica, con un incremento notevole della fragilità delle buste paga, dovremo garantirci le prestazioni sociali, un tempo, totalmente o parzialmente, gratuite…un altro piccolissimo sforzo, ci verrà chiesto grazie all’aumento dell’iva e la riduzione delle spese per l’assistenza ai disabili. La Sanità e tutti i suoi fruitori, subirà un taglio di ben un miliardo…governare in questa maniera, solamente tagliando servizi, imponendo tasse ed impoverendo le classi lavorative, sembra un lavoro abbastanza facile. Era necessario proprio una così gran conclave di professoroni ed economisti per fare questo lavoretto?

CON LA NUOVA MANOVRA FISCALE PRESTO LA FAME

Paolo Cardenà

Cari signori, ricordatevi bene questo giorno perché, da qui in avanti, il processo di impoverimento di questa nazione e soprattutto delle classi più deboli, subirà un salto di qualità impressionante.
In barba a quanto segnalato proprio ieri dall’ISTAT, che ha denunciato che in Italia, nel secondo…

View original 383 altre parole

About Luca Rivoli

Pensare di nuovo da persone libere per ritornare a essere liberi.

Vedi tutti gli articoli di Luca Rivoli

Iscriviti

Subscribe to our RSS feed and social profiles to receive updates.

2 commenti su “”

  1. Roberto Mariotti Says:

    Quello che non hai capito (si fa per dire, perché l’hai capito benissimo) è che stiamo assistendo ad un processo epocale, che io chiamo “cinesizzazione” dell’Occidente.

    Siccome l’Occidente non è in grado di competere con le economie emergenti perché là il costo del lavoro è troppo più basso;
    siccome questa tendenza economica, ovvero trasferire massicciamente la produzione nelle economia emergenti, porta evidentemente alla distruzione delle economie occidentali;
    siccome l’unica soluzione possibile e sensata sarebbe abbandonare il modello commerciale stile WTO, del commercio selvaggio, senza regole e senza controlli (anche quando questo commercio selvaggio porta ad uno squilibrio globale crescente), ma questo abbandono significherebbe la perdita di grandi opportunità di traffici, che le élite economico-finanziarie non vogliono avere;
    dati questi presupposti, l’unica alternativa è RIDURRE MASSICCIAMENTE IL BENESSERE dei popoli occidentali, in modo che la competizione commerciale con Cina, India, eccetera, torni più fattibile.

    In pratica l’obiettivo vero, ovviamente ben taciuto, è il ritorno al medioevo, la reintroduzione della servitù della gleba (se non proprio della schiavitù di fatto), il lavoro sottopagato e privo di tutele, lo smantellamento dello stato sociale.

    La cosa è assolutamente evidente, infatti non a caso, a questo ciclo di “sacrifici”, avrete notato, non c’è mai fine: ti tartassano oggi, ti dicono che hanno “messo in sicurezza i conti pubblici”, e poi dopo sei mesi ricominciano.
    E andranno sempre avanti, sono pronto a scommetterci sopra, fino a quando non avranno demolito la società del benessere.

    La fine di tutto questo non sarà la fame vera e propria: non è il loro obiettivo.
    L’obiettivo è riportarci tutti alla povertà, ad essere costretti a lavorare per 12 ore al giorno per 500 euro al mese.

    Rispondi

  2. Rosa Says:

    Caro Luca, ho l’impressione che una parte dei lettori abbia una paura inconscia di esporsi. La manovra fiscale ha reso tutti poveri….e non lo vogliamo affermare in modo diretto. Tutti noi preferiamo nasconderci dietro i grandi “paroloni” e non scendiamo in piazza a manifestare il malcontento. Conosco persone che mangiano una volta al giorno e al 15 del mese, non hanno danaro contante per le spese primarie: latte, pane e pasta. Stamane una signora, nel supermercato è andata via perchè mi ha detto: “Non posso comprare nulla, ho finito i soldi. Vado al mercato a prendere gli scarti che trovo”. Le ho proposto che le compravo qualcosa e lei ha rifiutato; poi mi ha ringraziato ed è andata via. Ho letto la dignità nel suo sguardo. I lorsignori della regione Lazio hanno commesso gli sprechi, gli eccessi….e si dice che solo un partito ha commesso illeciti. E i componenti degli altri partiti, non sospettavano nulla o hanno partecipato al clima festoso da “alto impero romano e pantagruelico”? Non credo che ci sia stato un solo Batman…ma i tanti falsi eroi non si manifestano. L’omertà dilaga tra i vari Batman, i vari assessori e consiglieri regionali!!!!. Il Lazio? Ma tutte le regioni pullulano nella corruzione estrema. Il nostro P.P.Pasolini scriveva che “Il potere manifesta il marcio nascosto nel senso morale” e io affermo che dal boom economico ad oggi, la realtà storica è nebulosa, deludente e nauseabonda. Che dire? I cittadini in questo Paese dormono in un sonno profondo e quando saranno certi…..sarà inutile. E’ un popolo che non ha il diritto di essere tale….La nostra è una civiltà di esseri amorfi, gli Italiani non esistono…..
    Rosa Mannetta “Pensare Liberi News”

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.685 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: