Il Natale è nei cuori?


In questi giorni si corre freneticamente alla ricerca del regalo giusto da fare agli amici, ai parenti, ai figli, ai compagni o ai mariti e viceversa: è tutto un brulicare di movimenti e di azioni corrispondenti.

La crisi? E’ Natale, si deve spendere, si deve ostentare l’opulenza…

Non ci si realizza se non evidenziamo il consumismo! Fermiamoci un attimo e poniamoci una domanda: che significa la festività del Natale? La natività rappresenta la solidarietà umana in quanto la “buona novella” è l’umiltà di Gesù rispetto a tutti gli uomini.

In questo periodo storico di congiuntura, ritengo che il termine “solidarietà”, ci debba coinvolgere. La realtà è catastrofica perchè stiamo pagando gli errori del passato, quando l’edonismo imperava e il partito che rappresentava le coscienze aveva la maggioranza assoluta in Parlamento.

Le coscienze erano rette da un connubio tra il clero, la politica e la mafia, la piovra un’insidia viscerale che non è stata mai abbattuta.

E se la casta ora fosse intrisa di solidarietà, come sarei contenta!!! Non è così.

Sono costretta a raccogliere la disperazione dei malati di cancro, il senso di abbandono. Ho il cuore straziato perchè io forse sto superando tutto perchè perseguo i miei scopi, ma gli altri? Perchè si agisce come facevano gli antichi Spartani che eliminavano i non idonei e li scaraventavano dal monte Taigeto?

Enzo Paci ha detto che “l’uomo ha la sua realizzazione storica della coscienza” e noi evidenziamo questa coscienza. Forza, il regalo più bello e’ migliorare il nostro animo. Forza, diamo un abbraccio… non costa tanto.

Voglio ancora credere nel senso di “umanitas”.

Rosa Mannetta

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Gestionale Pubbliche Assistenze

Annunci
, , , , , , , ,

Informazioni su Rosa Mannetta

Mi chiamo Rosa Mannetta e sono una malata di cancro in follow-up dal 2008. Ho affrontato la chemioterapia a bersaglio molecolare e, dopo cure devastanti, sono qua a raccontare situazioni inenarrabili. Insegno lingua italiana agli stranieri. Assumo dei farmaci che mi rendono stanca, con una notevole astenia e spesso mi devo assentare, con la decurtazione dello stipendio, come tutti i dipendenti pubblici. Ciò mi succede perché le commissioni mediche non mi hanno riconosciuto l’art. 33 della legge 104 del 1992 e ho solo l’art. 21, cioè non sono sottoposta a trasferimenti. I miei amici malati di cancro mi hanno detto che devo segnalare la situazione dell’abbandono in cui viviamo, della dignità negata, dei pregiudizi espressi e non, della mancanza di affetto delle persone che dovrebbero esserci vicine. E’ da tempo che descrivo questa situazione, ma sono una voce che muore nel deserto delle coscienze, delle sensibilità inermi. Noi malati sopravvissuti, siamo dei naufraghi in balia del vento, su una zattera improbabile. Siamo in un periodo di grande crisi istituzionale, ma noi non possiamo essere cittadini di un Paese che non considera le nostre rivendicazioni. Forse ho sbagliato a sottopormi alla polichemioterapia e a 40 sedute di radioterapia... Chissà…Forse, come diceva U. Foscolo, il sepolcro, mi rappresenta e ci rappresenta. Mi viene un dubbio: "Sarebbe stato opportuno diventare un cadavere in una bara?". Ero candidata a morire! Forse una lapide è più efficace. Lo dico e ne sono convinta.

Vedi tutti gli articoli di Rosa Mannetta

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

28 commenti su “Il Natale è nei cuori?”

  1. Luca Rivoli Dice:

    Tantissimi Auguri per un MERAVIGLIOSO NATALE e grazie per il tuo meraviglioso editoriale.

    Un abbraccio

    Luca

    Rispondi

  2. Nicastro Damiano Dice:

    Rispondi

  3. Nicastro Damiano Dice:

    Caro Gesù Bambino,
    per Natale vorrei tanto che Banca Intesa San Paolo Corrado Passera, chiedesse pubblicamente perdono a Innocenza Maria per averla lasciata morire nell’amarezza e nel dolore di chi si è vista sparire i propri soldi e non riceve nessuna spiegazione sul c/c 10/645629, passando gli ultimi anni a lottare con il tumore e con la banca.
    Gesù Bambino, vorrei tanto che ci fosse un po di Giustizia per Innocenza Maria. Si mettono i propri soldi in banca per metterli al sicuro dai furti.
    Vorrei che Intesa San Paolo Corrado Passera, spiegasse pubblicamente perché hanno nascosto alla Magistratura di Ragusa il c/c 10/645629 di Innocenza Maria, malata di tumore, lasciandola piangere per otto anni senza mai darle risposte del dove siano finiti i suoi soldi e il suo conto corrente.
    Gesù Bambino,
    vorrei tanto che le nostre Istituzioni facessero sentire la propria voce, vorrei che la Magistratura chiedesse conto a Intesa San Paolo di questo grave fatto.
    Innocenza Maria il 1 aprile 2010 scrive: “Onorevole Silvio Berlusconi,
    trova Lei possibile, che un conto corrente possa sparire con tutto il suo contenuto, e la banca ne ometta l’esistenza alla Magistratura senza alcuna conseguenza?
    …Quali operazioni sono state effettuate a mia insaputa sul conto 10/645629?”

    Rispondi

  4. Rosa Dice:

    Il Natale deve essere sereno…….. Auguro a tutti i lettori un periodo di grandi festeggiamenti, ma non dimenticate l’essenza della vita.

    Rispondi

  5. Rosa Dice:

    Oggi è Natale e gli Italiani sono dei perdenti nati. Accettano tutto come fatalità e un popolo senza dignità non è un popolo. E’ un esercito di cadaveri ambulanti, come me. Solo che io il signor cancro, non l’ho chiamato, è stato lui che ha desiderato conoscermi. Il coraggio di Garibaldi, di Mazzini, di Cavour dov’è? La nostra casta non ha niente di Mazzini…..ma non si vergognano di occupare le poltrone del parlamento? Come desidero di nuovo Garibaldi……Ma il mio è un sogno irrealizzabile.

    Rispondi

  6. Rosa Dice:

    Ogiogi ho una rabbia immensa,esplosiva…..sono un vulcano in eruzione. Perchè proprio a me doveva capitare una malattia simile? Perchè poi devo combattere con questa forza se il popolo che mi circonda…….ha dimenticato la propria provenienza. Dove sono i discendenti degli antichi Romani? Noi, un tempo abbiamo creato le leggi del diritto, le regole che reggono uno stato. I Romani definivano barbari i Germani, gli slavi e i Britanni e oggi sono loro che ci dominano…….Che mancanza di orgoglio….è vergognoso cosa siamo diventati! Siamo uno stato coloniale di grandi potenze……che erano barbare. Non ho parole……

    Rispondi

  7. Nicastro Damiano Dice:

    Dolce Rosa,
    ti prego, non permettere a chi non ha sentimenti di lasciarti prendere dall’amarezza.
    Sappi che molte persone come me ti sono vicine. Non lasciare che questi personaggi che sono al potere e decidono per noi, rendano amaro il tuo tempo, perché allora avranno vinto.
    No, tu sei forte, hai avuto il coraggio di parlare del tuo dolore, della malattia, e sarai ancora forte nel vivere bene il tuo tempo, la cosa più preziosa che abbiamo.
    Innocenza Maria ha avuto tanto dolore dalla banca, ma noi le eravamo vicino e l’amore è la forza che ha prevalso su tutto.
    Il sole riscalderà il tuo cuore.
    Sappi che anche questi politici non sono esenti dalle malattie, rifletteranno purtroppo, quando sarà il loro turno.
    Ti auguro un mare di gioia e di belle cose, da me e da mia moglie Concetta.
    Damiano Nicastro

    Rispondi

  8. Rosa Dice:

    Damiano, mi ha colpito la storia di Innocenza Maria e tutto ciò mi rende più convinta a colpire i ” Lorsignori” che colpiscono i più deboli. Io sono credente, ma Dio non deve essere coinvolto in queste vicende di dubbia interpretazione…..nelle azioni corrotte di costoro che sono al governo. Ho perso una cara amica, Annamaria e non solo…… E’ andata via nell’indifferenza di tutti. Prima io ero una persona solare, ora sono estroversa….ma ho un’arma che mi torna utile: la penna. E’ da una vita che scrivo ed ora il tutto scorre fluidamente. Le parole mi si creano in modo repentino. Buona serata e sono sicura che andremo fino in fondo.

    Rispondi

Trackback/Pingback

  1. AUGURI AI DIMENTICATI | Pensare Liberi News - 25 dicembre 2011

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  2. E continueremo a chiamarlo un nuovo anno… | Pensare Liberi News - 31 dicembre 2011

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  3. Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro | Pensare Liberi News - 5 gennaio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  4. Non solo il cancro è letale | Pensare Liberi News - 12 gennaio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  5. Non solo il cancro è letale – Tra casta e malasanità | Pensare Liberi News - 12 gennaio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  6. Tra malessere e irresponsabilità – Le cure per il cancro esistono eccome | Pensare Liberi News - 2 febbraio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  7. La neve paralizza l’Irpinia | Pensare Liberi News - 9 febbraio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  8. In Italia il popolo dov’è? | Pensare Liberi News - 16 febbraio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  9. La decadenza sociale – Il popolo avvolto dalla piovra | Pensare Liberi News - 27 febbraio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  10. La realtà del malato oncologico: una storia vera | Pensare Liberi News - 28 febbraio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  11. Festa della donna – L’8 marzo: una festa esecrabile | Pensare Liberi News - 8 marzo 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  12. La violenza spirituale | Pensare Liberi News - 4 aprile 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  13. Il vero significato della Pasqua | Pensare Liberi News - 6 aprile 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  14. Lo stato che uccide | Pensare Liberi News - 10 aprile 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  15. La bufera nei partiti e la rabbia del popolo | Pensare Liberi News - 17 aprile 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  16. Gli effetti della crisi – Quando di tasse si muore | Pensare Liberi News - 7 maggio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  17. Lo squallore della politica e le ingiustizie sociali | Pensare Liberi News - 21 maggio 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  18. Il crimine orribile | Pensare Liberi News - 1 giugno 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  19. Violenza sulle donne. Occorre farsi qualche domanda in più. | Pensare Liberi News - 6 giugno 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

  20. Disabili in sciopero per ottenere il ripristino del fondo non autosufficienti | Pensare Liberi News - 22 giugno 2012

    […] Il Natale è nei cuori? […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: