Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro

5 gennaio 2012

Verità sul cancro


In questi giorni le protesi mammarie della società Pip, a Marsiglia, sono state definite cancerogene.

Queste ultime contenevano un gel al silicone a cui era stato aggiunto un additivo impiegato nell’industria petrolchimica.

Cari lettori, seguitemi in un discorso: una donna vuole essere affascinante e le protesi sono cancerogene; una donna che ha subito la mastectomia per il cancro, si sottopone ad un intervento di mastoplastica e le protesi sono cancerogene.

In questo caso la ricostruzione è fondamentale in quanto ci si sente più femminili e che succede? Si corre il rischio che “sua Altezza il cancro”, si possa ripresentare!!!

Secondo J. Paul Sartre, “l’esistenza è la negazione del presente. Esistere è come annoiarsi” e il mio stato d’animo, rasenta il pensiero dell’esistenzialismo negativo del filosofo francese.

I pazienti oncologici sono uno strumento insulso della ricerca perchè ho compreso che si cela l’interesse economico delle case farmaceutiche.

Non so perchè sono in vita, ma ho intuito che la chemioterapia su alcune persone non blocca le cellule maligne.

In questa Europa retta dalla atavica volontà di sopraffazione dei Tedeschi, chi mi dice che dietro il cancro non vi sia il dio “danaro”? In Germania alcuni medici italiani, somministrano dosi di farmaci che colpiscono la mutazione cellulare, ma sono pochi i fortunati. Perchè? Forse occorre essere simpatici, essere colti o essere intraprendenti? Cosa non deve essere divulgato? Il diritto alla salute è un diritto di tutti in teoria, ma in pratica non è così.

Nel nostro Paese la situazione è ancora più grave.

Rosa Mannetta

****************************************

I sogni

I miei sogni li ho distrutti,
la risacca del mare
li ha trascinati in fondo….
Sono stata lì a guardare
senza pianto
nei miei occhi
di cemento.
Desidero un’illusione
che mi dia
energia.
Desidero vivere,
ma
sarà così?

Rosa Mannetta

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Gestionale Pubbliche Assistenze

Annunci
, , , ,

Informazioni su Rosa Mannetta

Mi chiamo Rosa Mannetta e sono una malata di cancro in follow-up dal 2008. Ho affrontato la chemioterapia a bersaglio molecolare e, dopo cure devastanti, sono qua a raccontare situazioni inenarrabili. Insegno lingua italiana agli stranieri. Assumo dei farmaci che mi rendono stanca, con una notevole astenia e spesso mi devo assentare, con la decurtazione dello stipendio, come tutti i dipendenti pubblici. Ciò mi succede perché le commissioni mediche non mi hanno riconosciuto l’art. 33 della legge 104 del 1992 e ho solo l’art. 21, cioè non sono sottoposta a trasferimenti. I miei amici malati di cancro mi hanno detto che devo segnalare la situazione dell’abbandono in cui viviamo, della dignità negata, dei pregiudizi espressi e non, della mancanza di affetto delle persone che dovrebbero esserci vicine. E’ da tempo che descrivo questa situazione, ma sono una voce che muore nel deserto delle coscienze, delle sensibilità inermi. Noi malati sopravvissuti, siamo dei naufraghi in balia del vento, su una zattera improbabile. Siamo in un periodo di grande crisi istituzionale, ma noi non possiamo essere cittadini di un Paese che non considera le nostre rivendicazioni. Forse ho sbagliato a sottopormi alla polichemioterapia e a 40 sedute di radioterapia... Chissà…Forse, come diceva U. Foscolo, il sepolcro, mi rappresenta e ci rappresenta. Mi viene un dubbio: "Sarebbe stato opportuno diventare un cadavere in una bara?". Ero candidata a morire! Forse una lapide è più efficace. Lo dico e ne sono convinta.

Vedi tutti gli articoli di Rosa Mannetta

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

22 commenti su “Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro”

  1. Gianluigi Celeghini Dice:

    Alcune persone senza scrupoli pensano solo al loro sporco interesse e il campo medico dà loro una splendida opportunità: “curare” … e continuare a “curare” anzichè guarire. Così i pazienti diventano “vitalizi”

    Rispondi

  2. Rosa Dice:

    Cari lettori vi ringrazio……per i vostri giudizi positivi. Io non faccio altro che avere il coraggio di dire la verità. Prima o poi si deve uscire dall’omertà, da quella paura che il malcostume ha creato in questi anni…….nel nostro Paese.

    Rispondi

  3. Anna F. Dice:

    Cara Rosa,
    è disgustoso e scioccante constatare direttamente quanto tutto il sistema sociale sia condizionato e determinato dal dio DENARO oltre ogni possibile immaginazione e troppo spesso senza nessuno scrupolo. Trovare in un professionista un amico, non motivato solo da interessi economici, che ci offra un aiuto è veramente quella boccata di ossigeno che ci permette di continuare ad avere fiducia e speranza nonostante tutto.
    In Italia mi sembra di essere sempre più nel Paese dei diritti negati, della sopraffazione,delle ingiustizie, delle diseguaglianze,dei privilegi, del nepotismo, dove i diritti sono diventati “favori” e non solo per i più sprovveduti.
    Sei una donna forte e coraggiosa che dopo aver affrontato tante battaglie con il “nemico” sei diventata ancora più determinata e non ti arrendi: ti stimo e sei da prendere ad esempio. Più persone come te sono la premessa per acquisire una diffusa consapevolezza della necessità di impegnarsi in prima persona e non limitarsi più solo a delegare i propri rappresentanti, la nostra voce deve giungere alle alte sfere, così distanti dal paese reale.
    Anna F.

    Rispondi

Trackback/Pingback

  1. Non solo il cancro è letale | Pensare Liberi News - 12 gennaio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  2. ALLARME TUMORI IN CAMPANIA – Aumentano i casi di cancro rispetto alla media nazionale | Pensare Liberi News - 17 gennaio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  3. Tra malessere e irresponsabilità – Le cure per il cancro esistono eccome | Pensare Liberi News - 2 febbraio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  4. La neve paralizza l’Irpinia | Pensare Liberi News - 9 febbraio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  5. In Italia il popolo dov’è? | Pensare Liberi News - 16 febbraio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  6. La decadenza sociale – Il popolo avvolto dalla piovra | Pensare Liberi News - 27 febbraio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  7. La realtà del malato oncologico: una storia vera | Pensare Liberi News - 28 febbraio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  8. Festa della donna – L’8 marzo: una festa esecrabile | Pensare Liberi News - 8 marzo 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  9. La violenza spirituale | Pensare Liberi News - 4 aprile 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  10. Il vero significato della Pasqua | Pensare Liberi News - 6 aprile 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  11. Lo stato che uccide | Pensare Liberi News - 10 aprile 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  12. La bufera nei partiti e la rabbia del popolo | Pensare Liberi News - 17 aprile 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  13. Gli effetti della crisi – Quando di tasse si muore | Pensare Liberi News - 7 maggio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  14. Lo squallore della politica e le ingiustizie sociali | Pensare Liberi News - 21 maggio 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  15. Il crimine orribile | Pensare Liberi News - 1 giugno 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  16. Violenza sulle donne. Occorre farsi qualche domanda in più. | Pensare Liberi News - 6 giugno 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

  17. Disabili in sciopero per ottenere il ripristino del fondo non autosufficienti | Pensare Liberi News - 22 giugno 2012

    […] Le protesi mammarie e il business sempreverde del cancro […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: