Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico


Mani sporche di sangue

Leggo sui quotidiani che ieri sono stati ritrovati i cadaveri di due coniugi che, avendo perso il lavoro, non riuscivano a sopravvivere con la pensione di 400 euro mensili.

Un nuovo dramma annunciato, una nuova sconfitta per tutti noi.

Negli ultimi tempi i casi di suicidio legati a problematiche economiche sono aumentati fortemente e tutto lascia pensare che la tendenza sarà questa per molto tempo a venire. Pur non essendo  solo imprenditori a commettere il gesto estremo, questa categoria è quella maggiormente esposta ai rischi.

Basta frequentare un qualsiasi Tribunale per rendersi conto che le istanze di fallimento depositate sono aumentate in modo esponenziale, ciò significa che degli imprenditori sono stati rovinati dalla recessione ma significa anche che tanti dipendenti hanno perso il lavoro.

Dovete sapere che l’Italia è il paese con la peggior procedura fallimentare possibile, invece di salvare il salvabile gli sgherri dei tribunali si gettano sulla preda come sciacalli e la spolpano di tutto quanto rimasto, non a beneficio dei creditori, ma per loro esclusivo tornaconto. In questo modo aziende, e posti di lavoro, che potevano essere salvati vanno irrimediabilmente persi.

Tutto ciò accade mentre a noi gente comune vengono chiesti inutili sacrifici, balzelli che hanno il sapore di rapina, una manovra che non porterà alcun beneficio alle casse dello stato, ne migliorerà la posizione italiana all’interno della UE, infatti gli economisti più oculati l’hanno considerata inutile ed inadatta al raggiungimento degli obbiettivi prefissi. Il differenziale tra buoni del tesoro italiani e quelli di riferimento (tedeschi), il famigerato spread, resta invariato anzi cresce. Questo dimostra che le misure economiche adottate da Monti sono assolutamente inadeguate.

Il prof. Monti, con la sua manovra, ha voluto solo salvaguardare gli interessi dei suoi accoliti, banchieri, finanzieri e politici, ignorando volutamente il danno gravissimo che portava ad una popolazione già stremata da anni di crisi economica. Monti ci ha consegnato nelle mani della recessione e non per caso ma per ben calcolata volontà, le banche italiane hanno ricevuto dalla BCE (Banca Centrale Europea) ben 1.100 miliardi di Euro perché andassero ad accrescere il credito di famiglie ed imprese, non un centesimo ha preso quella strada, bensì le banche, con la complicità delinquenziale di un governo infame ha usato tali cifre per acquistare bond il cui rendimento è schizzato alle stelle proprio grazie alla recessione.

Un buono del tesoro Italiano che fino a poco tempo fa rendeva si e no il 2,5 % ora rende il 7 %, i bond tedeschi questa mattina sono stati venduti a reddito negativo ( significa che compri 10 ma ti restituiranno 9,9 garantendoti però che non avrai perdite maggiori).

Mentre noi soffriamo e coviamo idee malsane, mentre piangiamo sul presente ancor prima che sul futuro dei nostri figli, nei palazzi del potere, in tutta segretezza, si triplicano i rimborsi spese, altro che abbattere i costi della politica. Questa classe di degenerati della politica, arroccati nei loro manieri fatti di intoccabili privilegi ci considerano solo in funzione di quanto ancora possono spremerci, hanno le mani lorde del sangue di tanta povera gente che si è arresa e l’ha fatta finita ed è nei loro progetti di spargere ancora altro sangue, quanto più possibile, quanto più ne serve per farsi sempre più ricchi.

Forse è vero che siamo un popolo di pecore, in nessun paese avrebbero avuto il coraggio di tradire, derubare e condannare a morte come fanno in Italia, ma non per buon cuore ma per la sacrosanta paura di una reazione violenta.

Ma cosa vogliamo ancora aspettare, che ci sequestrino i figli? Che costringano le nostre donne a prostituirsi pur di spremerci altro denaro? Cosa ancora siamo disposti a sopportare, quanti morti, quante offese, quante ingiustizie?

CHI DI NOI LANCERA’ LA PRIMA PIETRA?

Luigi Orsino

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Software Gestionale Pubblica Assistenza

Annunci
, , ,

Informazioni su Luigi Orsino

Studi di medicina presso l'Università Federico II di Napoli. Imprenditore, scrittore, blogger. Molto attivo nel contrastare la criminalità organizzata, camorra ed ogni altra mafia, contro cui ho lottato duramente e lungamente. Ancora oggi continuo a lottare, e a subire intimidazioni ed attentati, ma per fermarmi dovranno uccidermi. Amo scrivere, di tutto: articoli, racconti, romanzi, poesie. Gli animali, tutti, sono miei simili, il lupo è il mio animale "Totem". Adoro guidare, in off road soprattutto.

Vedi tutti gli articoli di Luigi Orsino

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

27 commenti su “Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico”

  1. LINO Dice:

    Fai bene a fomentare una rivoluzione, ma non deve essere solo utopica. Spero di cuore che molti rispondano al tuo appello e scendano in piazza montecitorio o in qualsiasi piazza italiana a muover battaglia a questi merdosi politicanti corrotti che non abbiamo mai votato! Scusa il tono, ma tutto ciò fa rabbia. Italiani, SVEGLIAMOCI!

    Rispondi

    • Mario Dercenno Dice:

      contattatemi ed io vengo con voi ……………….

      Rispondi

      • Mario Dercenno Dice:

        a tutti voi cerchiamo di vivere diversamente tutto questo,leghiamoci di piu alla nostra famiglia e ai nostri figli,sono loro la cosa importante ,equitalia,banche fornitori e creditori non potranno mai e non dovranno portarti via una dolce parola che la tua compagna o compagno ti dice,uno sguardo dolce di tuo figlio dopo che gli hai detto che gli vuoi bene.attacchiamoci a questo e cerchiamo per quanto ci e possibile di farci scivolare addosso le angherie che ci sta facendo il sistema.Ritroviamo la vera essenza della vita e la forza di combattere per i nostri cari…cosa che siamo in grado di fare impariamo dai nostri antenati che non tantissimi anni fa hanno vissuto la guerra e il dopo .

        Rispondi

  2. marco Dice:

    credo che il nostro problema e’ nel passato ,come i lavori iniziati e mai finiti, milioni di euro fermi per nulla.siamo ormai in una lista senza finea… e molto altro ancora es le baby pensioni ecc ecc……..

    poi i veri evasori sono anche tutti i dip. statali e non e pensionati giovani, che fanno il doppio lavoro e non lasciano spazio ai giovani , purtroppo Monti non ci crede ed insiste su strade sbagliate e solo di sensazione. da questo controllo entrerebbero milioni di euro. bisogna aprire l’occhio.

    Le banche dovrebbero essere comparate a imprese se non vanno bene bisognerebbe chiedere il fallimento , le persone ritirano i soldi e poi se la fa chiudere come una normale societa’ commerciale. o perche’ e’ banca e’ diversa?…..

    Rispondi

  3. sonnif Dice:

    Ho letto l’articolo, molto bello e toccante. Si stringe il cuore nel pensare a tante famiglie angosciate e sommerse dai debiti e dalle preoccupazioni, tanto da far compiere a tanti il gesto estremo di togliersi la vita. Condivido quanto scritto in merito alla classe politica, sempre più raccapricciante e imbarazzante; è vero, occorre non solo una presa di coscienza matura da parte dell’opinione pubblica, ma un intervento collettivo atto a bandire questi orribili individui dalla vita istituzionale. Purtroppo non possiamo più contare sulle elezioni, sono troppi i clientelismi che intervengono per sperare in un cambiamento effettivo della vita politica.

    Rispondi

  4. Mimmo Dice:

    Credo che questa nazione non é mai stata un popolo sin dalla sua unificazione, l’italiano medio non ama la patria, credo pertanto che non farà mai nessuna rivoluzione, dagli antichi romani in poi non abbiamo contato piú un c….o a nessun livello. Non siamo un popolo abituato a veder vincere il migliore ma abituato all’ingiustizia, non credo che ci saranno rivoluzioni. Del resto si é visto, la gente preferisce il suicidio perché si sente sola, (perché il suo amico che conserva ancora un posto di lavoro, magari comprato o perché ha fatto qualche bidé a qualcuno) chi non ha il suo stesso problema non lo appoggia, siamo un popolo di codardi e parassiti.

    Rispondi

    • Luigi Orsino Dice:

      NO! NO! Non sempre il suicidio è un atto di viltà, può essere il rifiuto, estremo, a voler accettare ciò che non è possibile modificare. In alcuni casi può essere l’affermazione della propria dignità e del diritto a possederne una. Vero è che il massimo della gloria italica si è avuta al tempo di ” Roma caput mundi”, ma come possiamo dimenticare i tantissimi casi di eroismo? El Alamein non fu forse un fulgido esempio di coraggio ed onore? Ed i caduti dell’Armir (corpo di spedizione italiano in Russia, II guerra mondiale.Ndr)? Partiti in 125000 e tornati in 8000 erano vili? C’è chi ha voluto cancellare in noi l’amor di patria per timore che compatti fossimo pericolosi, c’è chi ci vuole divisi e in conflitto, nord contro sud, perchè divisi siamo meglio gestibili (Dividi et impera). Dobbiamo essere noi a far sentire le nostre voci tutte insieme come fosse una sola, se riusciremo a compattarci nessuno potrà fermare la nostra volontà di riscatto e il nostro sacrosanto desiderio di giustizia. “L’albero della libertà, per crescere vigoroso, va periodicamente innaffiato con il sangue di eroi e tiranni” (B. Franklin).
      Luigi Orsino

      Rispondi

Trackback/Pingback

  1. IL SONNO DELLA RAGIONE GENERA MOSTRI (Francisco Goya, Pittore spagnolo – XVIII – XIX Secolo) | Pensare Liberi News - 19 gennaio 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  2. LACRIME, SANGUE E SPUTI IN FACCIA – LA RECESSIONE ECONOMICA | Pensare Liberi News - 21 marzo 2012

    […] Molti imprenditori hanno preferito suicidarsi che subire l’onta del fallimento, inevitabile quando gli si nega l’accesso al credito ed anzi gli si chiede di restituire, subito, ciò che avevano ricevuto in prestito in passato. Bisogna comprendere che la moderna economia si basa sulla possibilità di accedere al credito, nessun imprenditore è in grado di lavorare con le sue sole risorse. Questa situazione di dipendenza economica è stata voluta e pianificata dalle stesse banche che ora negano il credito anche a chi è solvibile, a loro poco importa se falliscono il 10% o il 30% delle piccole medie imprese, poi ne nasceranno altre che si faranno mungere allo stesso identico modo. […]

  3. ITALIANI: (TROPPO) BRAVA GENTE | Pensare Liberi News - 2 aprile 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  4. PREMIATA DITTA ATTILIO BEFERA E COMPANY | Pensare Liberi News - 5 aprile 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  5. LIBERO ARBITRIO – DINANZI ALL’INEVITABILE E’ GIUSTO SALVAGURDARE LA PROPRIA DIGNITA’? | Pensare Liberi News - 12 aprile 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  6. LEGA NORD – SE METTESSERO IN VENDITA LE TESTE DI C… SANEREMMO IL DISAVANZO PUBBLICO | Pensare Liberi News - 27 aprile 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  7. I SACRIFICI DI TUTTI | Pensare Liberi News - 3 maggio 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  8. EQUITALIA – Lo Stato contro i cittadini | Pensare Liberi News - 14 maggio 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  9. IPOTESI DI REATO | Pensare Liberi News - 30 maggio 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  10. MARIO MONTI – LA MALA PIANTA | Pensare Liberi News - 31 maggio 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  11. DANNI COLLATERALI – COME LA CRISI ECONOMICA FAVORISCE LE MAFIE | Pensare Liberi News - 12 giugno 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  12. Anonimo - 23 giugno 2012

    […] […]

  13. EROI QUOTIDIANI | Pensare Liberi News - 9 luglio 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  14. IL DOLORE DEI VINTI | Pensare Liberi News - 10 luglio 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  15. Di LUIGI ORSINO – IL CORAGGIO DI ESSERE UOMINI | Pensare Liberi News - 27 luglio 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  16. RAPPORTI STATO MAFIA – Un lungo e felice connubio | Pensare Liberi News - 14 settembre 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  17. Luigi Orsino – LA CAREZZA DEL MALE – Incipit e prologo del mio libro | Pensare Liberi News - 18 settembre 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  18. PULIZIE DI CASA | Pensare Liberi News - 24 settembre 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

  19. LA CORDA TESA | Pensare Liberi News - 26 ottobre 2012

    […] Mani sporche di sangue – Aumentano i suicidi legati a motivazione di carattere economico […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: