IL POTERE OCCULTO


In una nazione come l’Italia, che ha conosciuto lo strapotere e l’iniquità di un governo autoritario, un nuovo autoritarismo può manifestarsi solo sotto mentite spoglie, occultare la propria natura antidemocratica e liberticida dietro una facciata di rispettabilità, anzi di formale rispetto di leggi ed istituzioni adoperando le stesse per raggiungere i propri scopi avendo la capacità e la possibilità di manovrare tali leggi ed istituzioni, che come sappiamo, sono fatte a maglie larghe affinché chi ne conosce i meccanismi possa infilarsi tra esse e raggiungere gli scopi che si è prefisso.

Gli scopi, ovviamente sono quelli di creare un sistema in cui i cittadini siano continuamente monitorati e che le forze dell’ordine servano a garantire la continuità del  potere e non la tranquillità della popolazione. Un asservimento totale di tutto l’apparato statale per le finalità di una classe dirigente che ha fatto della gestione del potere la propria forza di repressione su un popolo disorientato da anni di malgoverno e stremato da l’impoverimento economico del paese.

Coloro che sono chiamati a sedersi al tavolo dei potenti sono pochi e variegatamene distribuiti: c’è chi partecipa al banchetto e chi beneficia solo delle briciole che cadono dal tavolo.

A garantire la continuità del potere della casta è un soggetto politico formalmente sconosciuto, ma molto attivo e pronto a interventi incisivi che spesse volte travalicano lo stesso potere legislativo, tale soggetto è trasversale alle forze politiche convenzionali, oramai esistenti solo come paraventi di una più ampia e generalizzata gestione del potere. Questo soggetto è costituito da quello che potremmo definire partito dei giudici. Costoro hanno scavalcato le loro funzioni istituzionali per assumere il compito di protettori e fiancheggiatori della classe politica costituitasi in casta, anzi, spesso, essi stessi si fanno soggetti politici, non mancano esempi, smettendo la maschera della toga per rivestire il ruolo più dichiaratamente di gestori del potere.

La casta politica, con la complicità dei magistrati, può agire a piacimento su una popolazione inerme costringendola ad accettare passivamente qualsiasi aberrante provvedimento. E’ la morte della democrazia, un occulto golpe che ha stravolto la vita del nostro paese facendone una riserva sfruttabile da grandi gruppi finanziari e lobbies politico economiche, soprannazionali, che operano su un piano parallelo a quello della casta che ci governa ma ad un livello decisamente più elevato.

Qualcuno si chiederà se queste non siano solo astruse teorie cospirazionistiche e come mai tutti tacciono su un argomento di tale gravità. In verità tale compito spetterebbe ai media, stampa innanzi tutto. Ma se si pensa che in Italia i quotidiani sopravvivono solo grazie ai contributi statali e che tali contributi sono erogati in relazione al numero di copie stampate e non al numero di copie vendute, quasi l’intera quantità di giornali stampati ritornano al mittente invenduti, questa anomalia sconsiglia, ovviamente, gli editori dal inimicarsi le forze politiche.

Nonostante i giornali vivano di assistenzialismo capita, come è successo in questi giorni al Manifesto, che essi finiscano in bancarotta, ma viene loro riservato un trattamento di favore, riescono così ad evitare il fallimento e possono continuare a spacciare notizie ritoccate, quando non sfacciatamente false, certamente non fotograferanno mai la realtà di un paese stremato e ridotto a sopravvivere, non smaschereranno mai le manovre di un governo che tutela solo gli interessi di pochi a discapito di tutti gli altri.

Le grandi reti televisive non sono da meno, evitano accuratamente argomenti spinosi per dirottare l’attenzione del pubblico su argomenti meno pericolosi o addirittura fatui, anche esse hanno bisogno del sostegno della casta e in generale sono di proprietà della casta stessa.

Purtroppo noi italiani, per ignavia o per timore di ricadere in situazioni di conflitto, ci siamo astenuti dal verificare l’operato di coloro a cui delegavamo il governo della nazione, oggi stiamo pagando amaramente tale errore. Riappropriarci del potere a questo punto è impossibile a meno di non voler far valere i nostri diritti con ogni mezzo, compreso l’uso della forza.

Un’iniqua distribuzione della ricchezza e un prelievo fiscale esagerato completano un quadro già di per se a tinte fosche. Intanto cercano di abbagliarci facendoci sentire colpevoli ed accusandoci di essere evasori fiscali, in verità con un tale prelievo l’evasione è solo una forma di autodifesa più che legittima, l’unico rammarico è che i lavoratori dipendenti non hanno mezzi per poter anche essi difendersi dalla voracità del fisco.

Azioni di facciata, anzi spettacoli da operetta, come il controllo sugli scontrini effettuati in note località turistiche è inutile e non trova il favore popolare. Perché chiedere lo scontrino quando non posso usarlo per detrarlo da ciò che dovrò versare allo stato? Per far si che paghino altri e non io? Sarebbe una buona ragione se avesse una qualche corrispondenza con la realtà, qualsiasi sia la cifra che il fisco incassa nessuno di noi ne ricaverà mai beneficio, solo chi è al timone ne godrà, noi siamo destinati a pagare sempre di più per ottenere servizi sempre più scadenti.

Forse chi può ancora permettersi un certo tenore di vita non vuole pensare che domani anche lui sarà a rischio, preferisce non vedere le migliaia e migliaia di suoi connazionali che lentamente ma inesorabilmente sono scivolati nella povertà. La mancanza di solidarietà ci ucciderà, peggio ancora ci ridurrà allo stato di servi della gleba costretti ad obbedire sempre senza speranza in un futuro migliore.

Solo chi è disposto a battersi per le proprie idee e per garantire, almeno, ai nostri figli una possibilità di vita adeguata riuscirà ad avere un quadro completo della situazione attuale, solo chi è disposto a mettere in discussione quelle che riteneva certezze potrà raccogliere la bandiera della democrazia e salire sulla barricata dall’alto della quale cercherà di abbattere il potere occulto.

Luigi Orsino

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Gestionale Pubblica Assistenza

Annunci
, , , , ,

Informazioni su Luigi Orsino

Studi di medicina presso l'Università Federico II di Napoli. Imprenditore, scrittore, blogger. Molto attivo nel contrastare la criminalità organizzata, camorra ed ogni altra mafia, contro cui ho lottato duramente e lungamente. Ancora oggi continuo a lottare, e a subire intimidazioni ed attentati, ma per fermarmi dovranno uccidermi. Amo scrivere, di tutto: articoli, racconti, romanzi, poesie. Gli animali, tutti, sono miei simili, il lupo è il mio animale "Totem". Adoro guidare, in off road soprattutto.

Vedi tutti gli articoli di Luigi Orsino

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

8 commenti su “IL POTERE OCCULTO”

  1. jvan bugliani Dice:

    La voce della coscenza,la morale,il senso del peccato,il timore di Dio; tutto questo non esiste piu’. Negli ultimi secoli,diciamo a partire dall’illuminismo,la massoneria ha cercato di eliminare la presenza di Dio,di far dimenticare e/o screditare l’insegnamento di Gesu’.
    Eliminando il timore di Dio,negando il peccato,l’uomo non ha piu’ limiti,hanno promosso l’idea di Satana; l’uomo e’ il Dio di se stesso,l’uomo puo’ fare cio che vuole. Ecco,su queste basi,l’umanita’ si autodistrugge,a causa della propria superbia e vanita’. se l’uomo non ha limiti,l’uomo diventa estramamente distruttivo,in primo luogo nei confronti del prossimo e secondariamente di se stesso. Le iniquita di un solo uomo non riguardano solo lui,ma tutto il mondo,poiche siamo tutti coinvolti, Il mondo puo cambiare solo se le persone comuni cambiano,dentro se stesse. Parlando in metafora (come usava fare Gesu), l’uomo attuale e’ simile al contadino stolto,che semina cavoli e pretende di raccogliere aranci ! Alla fine della nostra vita terrestre,raccoglieremo solo ed esclusivamente cio’ che abbiamo seminato! La soluzione e’ semplice; l’uomo onesto deve smetterla di essere complice dell’uomo iniquo. Solo in questo modo la nostra societa’ potra’ cambiare (e questa volta in meglio)..

    Rispondi

  2. Dario Sabbino Dice:

    Questo articolo dimostra come si possa parlare sobriamente e seriamente di temi che solitamente vengono trattati solo dai complottisti.
    Intendiamoci, non ho nulla contro i cosiddetti complottisti perchè so che sono in buona fede, io discuto solo il metodo di indagine e il fare di alcune deduzioni notizie, le quali risultano talmente assurde e non comprovate da far perdere credibilità a quanto denunciato, con coseguente incredulità delle persone.
    Questo si tramuta in tante persone che “non sanno perchè non vogliono vedere”, ma è così solo all’apparenza.

    Questo articolo ti prende per mano e ti porta, posto per posto, a farti vedere cosa è, in pratica, il potere occulto.
    COMPLIMENTI!!

    Rispondi

  3. Rosa Dice:

    E’ un articolo incisivo ed interessante. Rosa

    Rispondi

  4. Mannaia Dice:

    Intanto… tra tante belle parole….. LORO stravivono … e a noi tra un po’ faranno pagare anche l’aria che respiriamo…!! Riprendiamoci il nostro paese via queste Sanguisughe…

    Rispondi

  5. Nicastro Damiano Dice:

    Presentate dall’On.le A. Borghesi e dall’On.le D. Scilipoti, due interrogazioni parlamentari per Campo Innocenza Maria, morta nel dolore di chi si è vista privare sparire all’improvviso nel nulla il proprio c/c 10/645629 ed il borsino azionario BAV nascosti da Corrado Passera Banca Intesa San Paolo alla Procura di Ragusa, i quali non hanno mai risposto alla Banca d’Italia sugli Esposti-Denuncia del 30 dicembre 2009 di Campo Innocenza Maria in cui li accusava.
    Damiano Nicastro – RAGUSA


    http://parlamento.openpolis.it/atto/documento/id/87013
    http://www.ilgiornalediragusa.it/notizie/cronaca/42148-ragusa-conto-corrente-sparito-interrogazione-in-parlamento-di-idv.html

    Rispondi

Trackback/Pingback

  1. LO STATO SOCIALE | Pensare Liberi News - 29 febbraio 2012

    […] IL POTERE OCCULTO […]

  2. BISCAZZIERE E SPACCIATORE | Pensare Liberi News - 2 marzo 2012

    […] IL POTERE OCCULTO […]

  3. ASSOCIAZIONI ANTIRACKET – UN NUOVO BUSINESS | Pensare Liberi News - 5 marzo 2012

    […] IL POTERE OCCULTO […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: