Vai al contenuto

ROSSELLA URRU - Ancora una volta in Italia sono i comici a svegliare il Paese - DIFFONDETE L’APPELLO

20111210_rossella_urru

Grazie alla Rete e a Geppi Cucciari ieri notte sul palco dell’Ariston, si è tornati a parlare di Rossella Urru, la cooperante sarda 29enne rapita in Algeria lo scorso 22 ottobre da un gruppo terroristico assieme a due colleghi spagnoli. Come lei, c’è anche un’altra italiana ostaggio di Al Qaeda da quasi 13 mesi, Maria Sandra Mariani. La notizia del rapimento di queste due connazionali è caduta nell’oblio e con esse anche gli sforzi del governo italiano per riportarle a casa.

Rossella Urru lavora per la Ong, “Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli“ presso un campo profughi Saharawi per garantire loro viveri, acqua e le cure necessarie. Notizia certa è che la ragazza sarda rapita in Algeria è stata prelevata dal campo profughi di Hassi Rabuni, capitale amministrativa dei campi profughi per rifugiati saharawi, nei pressi di Tindouf, nella notte tra sabato 22 e domenica 23 con due cooperanti spagnoli, Ainhoa Fernandez de Rincon ed Enric Gonyalons.

Il 12 dicembre scorso viene mostrato un video a un giornalista dell’Afp da parte di un mediatore che si sta adoperando per la liberazione degli ostaggi. Nel filmato, durata meno di due minuti, sono inquadrati i volti di un uomo e due donne, preceduti dal nome dell’organizzazione terroristica, dissidente di Al Qaeda, che ha rivendicato il sequestro: Jamat Tawhid Wal Jihad Fi Garbi Afriqqiya (“Movimento Monoteista per la Jihad in Africa Occidentale”).

Nel video si vedono uomini armati e un ambiente degradato. Da allora i media nazionali non si sono più occupati di questo caso. Ora su Facebook è partito il tam tam per far viaggiare e moltiplicare l’appello alle autorità italiane perché facciano di tutto per portare a casa Rossella Urru e Maria Sandra Mariani.

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano incontrerà oggi in Sardegna i genitori di Rossella Urru - Grazie al Festival di Sanremo? Ma si, in fondo è tutto un grande show!!

DIFFONDIAMO QUESTO APPELLO E NEL FARLO RICORDIAMOCI DI QUANTI CONNAZIONALI VIVONO NELL’INGIUSTIZIA DI UNO STATO SORDO E ASSENTE. In calce troverete alcuni editoriali di riferimento.

Insieme a Rossella Urru ci teniamo a ricordare anche Chico Forti e Luigi Orsino (autore di Pensare Liberi) - NDR

Estratto da fonte

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Gestionale Pubbliche Assistenze

3 Comments Invia un commento
  1. Nicastro Damiano #

    Lo Stato dovrebbe essere nei confronti dei cittadini, protettore, così come un padre lo è verso i suoi figli.
    L’assenza, dimostra che la classe politica ha fallito, fallito miseramente.

    26 febbraio 2012

Trackback e Pingback

  1. FREDIANO MANZI Minacciato e isolato: lo Stato uccide chi lotta veramente contro le mafie | Pensare Liberi News
  2. Marò e Lamolinara. Italia ancora vassalla sul piano internazionale | Pensare Liberi News

Lascia un Commento

Fill in your details below or click an icon to log in:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Log Out / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Log Out / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Log Out / Modifica )

Connecting to %s

You may use basic HTML in your comments. Your email address will not be published.

Iscriviti ai feed di questi commenti tramite RSS

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Join 1.604 other followers