Terremoti su tutto il pianeta – Scosse in Sicilia – Le istituzioni hanno comunicazioni da fare?


Palermo, 13 aprile 2012

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 4,7 è stata avvertita alle 8.20 a Palermo, l’epicentro e’ stato localizzato a 12 km (7 miglia) NNO da Palermo, in Sicilia,  ed ha fatto tremare i palazzi del capoluogo siciliano. Il sisma e’ durato alcuni secondi,  ed e’ stato percepito distintamente dalla popolazione. Subito dopo la scossa molti cittadini sono scesi in strada spaventati. Non ci sono notizie di danni a cose o persone per il momento.

12 Aprile 2012

Un disturbo sismico globale viene registrato dalla rete di monitoraggio dell’USGS, l’istituto di sorveglianza geologica degli Stati Uniti,il pianeta nelle ultime 24 ore e’ stato investito da uno sciame di potenti terremoti che hanno colpito a macchia di leopardo lungo le maggiori linee di faglia della Terra.I geologi ammettono di essere sconcertati dallo slittamento delle faglie avvenute nel fondale marino di Sumatra,uno spostamento laterale che ha scatenato l’imponente sisma di magnitudo 8,9 che ha procurato un effetto domino che si sta riverberando ancora in questo momento.Le zone a maggiore rischio sismico devono stare in allerta! in particolare lungo le coste del Messico, California, Giappone, Cile, Peru‘, Nuova Zelanda, Indonesia.

Un forte terremoto di magnitudo 6,5 ha colpito il Messico Mercoledì, secondo fonti il sisma ha fatto oscillare gli edifici della capitale Citta’ del Messico,facendo riversare in strada le persone che lavoravano negli uffici.Secondo i dati dell’USGS l’epicentro è stato localizzato sulla costa pacifica del Messico nei pressi di Michoacan ed ha colpito ad una profondità di 65 km. Prima dell’evento sismico in Messico, un’altro potente e profondo terremoto di magnitudo 5,9 ha colpito vicino alla piastra tettonica di Juan de Fuca al largo della costa dell’Oregon,segno che una forte tensione sismica si sta riverberando lungo i confini delle maggiori placche tettoniche del pianeta. Prima del terremoto a largo della costa dell’Oregon, due imponenti terremoti di magnitudo 8.0 + ( 8,6 e 8,2 ) hanno colpito il fondo dell’oceano al largo della costa nord di Sumatra,in Indonesia. La potenza scatenata in questi eventi sismici è in crescita. Questo testimonia i pericoli e la gravità dei cambiamenti della terra che ci attendono e come questi eventi stanno scatenandosi sempre con maggiore frequenza Anche la California sembra che sia stata colpita questa mattina 12 aprile 2012 da due violenti terremoti di magnitudo 6,9 e 6,2 della scala richter.

La stabilità del pianeta sta sempre piu’ erodendosi a causa di una serie consecutiva di eventi sismici su larga scala. L’aumento della tensione tettonica,e’ un segno di un cambiamento geologico che potrebbe spazzare tutto il pianeta. Un altro terremoto di dimensioni significative potrebbe solo peggiorare una situazione già deteriorata, aumentando i rischi di un evento che potrebbe far slittare le placche tettoniche di metri creando un evento a catena che farebbe riverberare il pianeta con grosse scosse di assestamento. Questo non sarebbe uno slittamento della crosta terrestre, ma sarebbe certamente un precursore ad esso. –  Il protocollo di estinzione

Fonte: http://terrarealtime.blogspot.it/

E lecito domandarsi che cosa stia accadendo a livello globale e se sia il caso o meno di allarmarsi.

A queste domande i sismologi ufficiali non danno alcuna risposta, i geologi ripetono sempre la stessa pappardella sin dagli anni ’70, ovvero che la Terra è un pianeta attivo, vivo e che è buon segno che ci siano attività di carattere sismico e vulcanico.

Nulla da dire su questo, ma ciò che preoccupa è l’aumento davvero considerevole delle frequenze e delle intensità! Catastrofismi a parte, qualcuno vorrebbe degnarsi almeno di dare una risposta in merito ai fatti?

Sfiducia nei confronti della scienza? Siamo onesti: viviamo in un’epoca in cui tutti ci raccontano balle; dalla Giustizia alla finanza, all’economia, alla scienza. Viviamo in un’epoca in cui nessun economista è stato in grado di prevedere la crisi economica, nemmeno giorni prima degli eventi (ne hanno parlato solo giornalisti, medici, tutti tranne che economisti), viviamo in un’epoca in cui un geologo di nome Giampaolo Giuliani è stato chiamato “cialtrone” per aver avvisato del sisma che si stava per abbattere sull’Abruzzo nel 2009, viviamo in un’epoca in cui le macchine vanno a petrolio come le lampade delle osterie dell’alto medioevo.

In sostanza diciamo che i dubbi, le perplessità e le paure sono ben fondate perchè un fatto è inoppugnabile:

NESSUNO, A LIVELLO ISTITUZIONALE, CI DICE MAI LE COSE COME STANNO !!

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Gestionale Pubbliche Assistenze

Annunci
, , , , , , , , ,

Informazioni su Marco Cutolo

Passione per la ricerca e per la comunicazione.

Vedi tutti gli articoli di Marco Cutolo

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

7 commenti su “Terremoti su tutto il pianeta – Scosse in Sicilia – Le istituzioni hanno comunicazioni da fare?”

  1. cacciatricedisogni Dice:

    Giustissimo, si parla spesso
    di amenità varie ai vari TG,
    ma le cose davvero importanti,
    e questa lo è, vengono minimizzate
    se non addirittura tralasciate.
    Ottimo post.

    Rispondi

  2. Rosa Dice:

    Complimenti, Marco. E’ un ottimo articolo.
    Rosa Mannetta

    Rispondi

  3. icittadiniprimaditutto Dice:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Rispondi

  4. Nicastro Damiano Dice:

    Voi informate, ma come al Solito, lo Stato ha ignorato e non ha preso nessuna precauzione, gli unici a pagare con la vita sono la povera gente. Questo Governo poi, mostra le carenze del sistema…

    Rispondi

Trackback/Pingback

  1. Dagli USA allarme Vesuvio “bomba per l’Europa” – Tra preoccupazioni e polemiche | Pensare Liberi News - 26 giugno 2012

    […] Terremoti su tutto il pianeta – Scosse in Sicilia – Le istituzioni hanno comunicazioni da fare? […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: