VALUTE IN CADUTA LIBERA – ECCO COME SALVARE I NOSTRI RISPARMI


Riceviamo dalla redazione di Riecho Economia e Libertà il seguente editoriale che ci potrà dare dei validi consigli su come salvare i nostri risparmi. Si parlerà di come salvare il salvabile, ripercorrendo in maniera molto interessante la storia che ci ha portati si qui.

Buona lettura a tutti – Redazione Pensare Liberi

Nel 1913, il Congresso degli Stati Uniti autorizzò la creazione della Federal Reserve. Il suo mandato era limitato, ma è cresciuto nel tempo fino a divenire il pianificatore centrale di tutto il sistema monetario. Nel 1933, il Presidente Roosvelt rese illegale il possesso di oro. Nel 1944, le potenze alleate, presto vittoriose nella II Guerra Mondiale, firmarono un trattato a Bretton Woods che sancì l’uso del dollaro americano come se fosse oro. Il dollaro era diventato la valuta di riserva mondiale. Le banche centrali di tutti i firmatari avrebbero detenuto dollari e preso a prestito dollari, e costruito la piramide di credito nella propria valuta sulla base del dollaro.

Il dollaro americano era redimibile dalle banche centrali straniere, e quindi era uno schema che effettivamente permetteva alle varie valute di avere  un cambio fisso tra loro e con l’oro. Ciò, almeno, aveva la virtù di frenare l’espansione del credito, dal momento che si manteneva un legame con l’oro e quindi con la realtà.

Il problema di fissare il prezzo di qualcosa relativamente a qualcos altro è che ciò che viene sottovalutato sarà tesaurizzato, e ciò che è sopravvalutato sarà svenduto. Il governo degli Stati Uniti pose il prezzo dell’oro troppo in basso, e così le banche centrali straniere continuavano a chiedere spedizione di oro.

Quando alla Presidenza arrivò Nixon, qualcosa andava cambiato.

Nel 1971, fece default sulle obbligazioni in oro del governo americano. Ciò ebbe l’effetto di rompere definitivamente il legame tra oro e sistema monetario, gettandoci tutti nel regime mondiale della carta moneta irredimibile. Una conseguenza fu che i tassi di cambio delle varie valute potevano fluttuare rispetto ad un’altra.

Ecco il motivo per cui oggi ci ritroviamo con mercati finanziari così volatili.

Questo schema fraudolento, controproducente e disonesto di tassi fluttuanti sicuramente creò molti più problemi di quelli che intendeva risolvere.

Da un lato un effetto fu quello di depredare i risparmi delle persone e quindi insegnando loro di non risparmiare, perchè il termine ‘fluttuanti’ è falso. Tutte le valute di carta si svalutano. Non esiste un meccanismo, nè rientrerebbe nei desideri dei banchieri centrali, per aumentare il valore della valuta.

Il regime di valute fluttuanti è un regime di svalutazione valutaria, a volta più lenta a volte più rapida. Ogni governo partecipa a questa gara verso lo zero. A volte una valuta cede rispetto alle altre, e a volte le altre cedono rispetto a quella. Ciò è enormemente dannoso.

Il processo senza fine di svalutazione valutaria ha un effetto diretto: minori investimenti. Il che ovviamente riduce la crescita. Questa premessa dovrebbe essere portata alla sua logica conseguenza.

Il risparmio non è possibile usando carta irredimibile.

Per risparmiare, una persona deve metter da parte una frazione del proprio guadagno. Consuma meno di quanto produce. Il suo intento fondamentalmente è quello di far crescere questo valore fino a quando si ritirerà dalla vita lavorativa ed avrà bisogno di comprare cibo ed altri beni. E’ vantaggioso prestare i propri risparmi ad un’impresa profittevole per aumentarli nel tempo, ma questo passo non è essenziale per comprendere il concetto. La chiave sta nel fatto che quella persona vuole trasportare valore nel tempo. L’oro e l’argento lo fanno, la carta no.

Fondamentalmente, le valute cartacee sono un prestito al governo. Al contrario di un’impresa sana, il governo non sta prendendo a prestito soldi per aumentare la produzione. Il governo, lo Stato, non produce niente; consuma risorse. Lo Stato prende in prestito soldi per poter consumare, senza aver alcuna intenzione nè la possibilità di ripagarli.

Oro e argento sono valori positivi. E’ possibile tesaurizzare, come è possibile farlo con qualsiasi altra commodity tangibile. Le valute di carta sono valore negativo. E’ debito. Non c’è modo di tesaurizzare perché il loro valore diminuisce sempre, e alla fine raggiungerà lo zero.

Il risparmio, sotto valuta irredimibile è pervertito in speculazione. Le persone sono portate ad affollarsi in una bolla dopo l’altra. Coloro che seguono ciecamente finiscono sempre per trasferire ricchezza a coloro che comandano. La persone che comprarono case negli Stati Uniti tra il 2004 e il 2008 non si sono ancora riprese dalla botta. Chi ha depositato i propri dollari in un conto bancario non ha perso così tanto, per ora. Quando i mercati finalmente capiranno che i depositi bancari sono sostenuti da ipoteche su case il cui valore è dal 25% al 50% inferiore al valore d’ipoteca, allora anche i depositanti perderanno di più.

Alla fine, le persone scopriranno che non possono risparmiare in termini di dollari (coloro che non se ne renderanno conto saranno ridotti ad essere economicamente irrilevanti dato che la loro ricchezza scomparirà dalle loro mani). Il risparmio è un prerequisito necessario per l’investimento. E l’investimento è necessario affinché le imprese crescano, sviluppino nuove tecnologie, prodotti e mercati. E la crescita è necessaria per assumere nuovi lavoratori.

Se le imprese esistenti raggiungono una più alta produttività del lavoro, avranno bisogno di meno lavoratori per lo stesso lavoro, e licenzieranno le persone non indispensabili. In un libero mercato, coloro che si ritrovano disoccupati a causa di questo processo verrebbero velocemente reinseriti nel mercato del lavoro dalle imprese in crescita che espandono e sviluppano nuovi business.
L’attuale alta disoccupazione è strutturale. C’è qualcosa di fondo che non funziona. Quando una valuta perde valore, tutti coloro che la posseggono incorrono in una perdita. E non è possibile assumere lavoratori e portare avanti un’impresa in una nazione senza possedere un ammontare significativo della valuta nazionale. La svalutazione monetaria quindi impone costanti perdite alle imprese che provano ad operare in questo ambiente.

Risparmia i tuoi soldi in oro e argento, il modo migliore per potreggerti dal nostro sistema impazzito.

Da Riecho Economia e Libertà Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDOSoftware Gestionale Pubbliche Assistenze

Annunci

Informazioni su Luca Rivoli

Pensare di nuovo da persone libere per ritornare a essere liberi.

Vedi tutti gli articoli di Luca Rivoli

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

13 commenti su “VALUTE IN CADUTA LIBERA – ECCO COME SALVARE I NOSTRI RISPARMI”

  1. Rosa Dice:

    Come al solito, complimenti, Luca. Spero che ci siano tanti lettori a leggerti e a leggerci…a tutti noi della redazione ” Pensare Liberi “. Buona lettura e un saluto affettuoso a tutti i nostri lettori.
    R

    Rispondi

  2. nicastrodamiano Dice:

    Ma come si può risparmiare se oggi non si riesce più a vivere?
    Ma perché tutti dobbiamo pagare la nuova IMU, anche le persone che vivono nelle case di cura mentre le banche ne sono esenti?
    Ma quel’è il senso della manovra di Mario Monti che sta facendo morire di fame la gente per poi permettersi di comprare questi aerei per bombardare? La storia lo ricorderà per tutti i dolori che sta causando alla gente.

    Rispondi

    • Riecho Dice:

      Ciao Damiano,
      Come darti torto? Non dimenticare comunque che l’Italia ha 60 milioni di abitanti, qualcuno che riesce a risparmiare ci sarà pure, per fortuna 🙂

      Il fatto è che sempre più persone, per non parlare dei giovani, non riescono a mettere da parte niente. Io credo che gli italiani abbiano cercato di sopravvivere alla crisi dal 2007 usando i risparmi, nella speranza di ricominciare a guadagnare dopo pochi mesi o anni.

      Purtroppo, come previsto, la crisi è peggiorata perchè quella finanziaria ha messo a nudo tutti i problemi strutturali italiani. Che sono gravi, tutto indica: Paese in Bancarotta.

      A mio parere questo Governo sta peggiorando la situazione. Spremere di tasse tutti noi con l’unico obiettivo di non far saltare i conti pubblici nel breve periodo aiutando quindi banche italiane e estere e l’Europa.

      Il risultato sarà un aumento esponenziale dei suicidi e un impoverimento generale.

      C prendono per il culo! Abbiamo messo dei tecnici al governo per la spendig review che dopo 6 mesi fanno una conferenza stampa in cui con grande orgoglio dichiarano di aver assunto altri tecnici per farlo! È vergognoso.

      E i giornalisti? Sottomessi.

      Riecho

      Rispondi

  3. Dario Sabbino Dice:

    Una domanda all’autore riguardo le possibili vie di uscita. Molti parlano di ritorno alla Lira o a una nuova Lira, persino Grillo in questi giorni. Se io ho dei risparmi, nel momento in cui non ho avuto modo e tempo di acquistare oro e argento, e si cambia valuta cosa accadrebbe?
    Sarà, ma io ho l’impressione, da ingorante, che qui è come averla realmente presa nel c… ovvero più ti muovi e peggio è!!! Mah!!!

    Comunque bravi e grazie in anticipo
    Dario

    Rispondi

    • Riecho Dice:

      Dario non voglio invitare ad investire in oro. Cerco di raccontare come leggo le cose e quali conclusioni traggo.

      Tornare alla lira secondo me significherebbe fortissima svalutazione e quindi perdita di potere d’acquisto dei propri risparmi.
      Con l’euro un po più di rigidità da questo punto di vista c’è, ma stanno mettendo tutti i presupposti per creare lo stesso sistema americano. Ed è questo a preoccuparmi.

      Svalutare la propria moneta significa di fatto fare default sul debito.
      Per conoscere le conseguenze vedere Argentina 2001…

      Rispondi

  4. Rosa Dice:

    Luca ti ho fatto i complimenti per la grafica, per l’introduzione e per l’argomento. Andiamo avanti….i lettori ci sostengano!!!
    Rosa

    Rispondi

  5. Roberto Mariotti Dice:

    Voglio portare un piccolo contributo agli argomenti di Riecho, tutti ampiamente condivisibili.

    Ci provò Kennedy negli USA nel 1963 a fare qualcosa del genere, cioè sfuggire alla trappola mortale dell’emissione di moneta a debito, priva di contropartite di valore come l’oro.

    Emise il famoso ordine esecutivo 11110, e di conseguenza emise il “dollaro argenteo”, un dollaro convertibile in argento.
    Fu battuta nuova moneta per 4,3 miliardi di dollari, non tanto in sé, ma abbastanza per cominciare a segnare una strada che rompeva col monopolio monetario della FED, col “dollaro debito”.

    Come sappiamo, dopo poco, malauguratamente (malauguratamente?…), Kennedy fu assassinato (e non mi metto a fare il complottista alimentando sospetti sul REALE MANDANTE di quell’omicidio…), il suo ordine esecutivo cadde nel dimenticatoio, e i suoi dollari argentei (che non a caso portavano la dicitura “United States Note” invece della “Federal Reserve Note” che campeggia sulle analoghe prodotte dalla FED) furoni ritirati.

    Aveva dato fastidio a qualche “potente”?

    Da allora nessun presidente americano tentò più di sfuggire alla logica della creazione di moneta a fronte di debito pubblico.
    Logica perversa, perché perennemente segnata da interessi inestinguibili.
    Interessi che noi popoli continuiamo a pagare, e che fanno ingrassare “qualcuno”.

    La stessa logica che sperimentiamo oggi in Europa, come è ben evidente…

    Rispondi

    • Riecho Dice:

      Ciao Roberto,
      quello che hai detto è successo veramente, confermo.

      Se l’assassinio di Kennedy sia dovuto a questo non posso dirlo, ma sta di fatto che, come hai detto tu, dopo di lui nessun Presidente americano ha tentato di agire in quella direzione..

      Rispondi

Trackback/Pingback

  1. LA FUGA DEI MILIONARI? | Pensare Liberi News - 5 giugno 2012

    […] VALUTE IN CADUTA LIBERA – ECCO COME SALVARE I NOSTRI RISPARMI […]

  2. LA FUGA DEI MILIONARI? - 14 giugno 2012

    […] &#1077 LibertàAltri articoli &#1089h&#1077 ti &#1088&#959tr&#1077bb&#1077r&#959 interessare:VALUTE IN CADUTA LIBERA – ECCO COME SALVARE I NOSTRI RISPARMIL’Italia d&#959&#1088&#959 l’Euro – Analisi d&#1110 un sciagura, ma sfatiamo i falsi […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: