Uscendo dall’euro, svalutazione e altri vantaggi. Si può fare!


Propongo ai lettori un resoconto pratico dello scenario di un’eventuale uscita dall’euro.

Una mia riflessione personale: molti esperti in economia disegnano grafici allarmanti nel caso un paese dovesse rinuciare all’euro e adottare una nuova moneta sovrana. Finita la fase dello spauracchio inizia prontamente l’arringa in difesa dell’euro e della sua stabilità (???). Non sono un economista, sono un medico, ma credo di avere gli strumenti per intercettare da solo le gravi incongruenze che ruotano intorno alla moneta unica europea, nonchè le imbarazzanti contraddizioni dei suoi difensori.

La mia impressione è che tutte le analisi matematiche, economiche e finanziarie che gli esperti ci propinano, riguardino i settori delle grandi multinazionali e dei grandi sistemi di speculazione finanziaria. Non è forse il caso di misurare gli effetti sull’uomo dell’abbandono dell’euro? Non è il caso che la triste scienza (così viene definita l’economia) inizi ad applicare le sue teorie sul popolo e sulle famiglie?

Uscire dall’euro e edottare una nuova moneta sovrana? Si può, i conti a me tornano e a quanto pare non sono l’unico.

Buona lettura – Marco Cutolo pensareliberi.com

Da http://www.enricoberlinguer.it/qualcosadisinistra/2012/03/27/uscendo-dalleuro-la-svalutazione-uccidera-la-nostra-economia-non-e-cosi/

L’istituto finanziario Nomura, in un suo report pubblicato a fine 2011, ha analizzato le ricadute in materia di svalutazione ove vi fosse un crollo dell’euro ed un ritorno alle monete nazionali sovrane per i 17 dell’Eurozona. Sull’eventuale crollo dell’Euro si espresse anche il Ministro delle Finanze francese per gli Affari Europei, Jean Leonetti, il quale parlò proprio di una possibile esplosione dell’euro e disfacimento dell’Unione Europea.

Pubblicato su “Il Sole 24 Ore”, il report di Nomura riporta che la svalutazione più pesante ricadrebbe sulla nuova Dracma greca che si vedrebbe svalutata del 57,6%. Invece, per quanto concerne il Portogallo, la svalutazione si assesterebbe ad una percentuale pari al 47,2%, l’equivalente di 0,71 $. Per la Peseta spagnola, piazzata al 3° posto per ricadute svalutative, si verificherebbe una svalutazione pari al 35,5%. L’Irlanda, infine, si troverà con il 28,6% della sua moneta svalutata. Chi ne rimarrebbe svantaggiata è (guarda caso) la Germania.

E l’italia? Per quanto riguarda noi, l’istituto Nomura ha calcolato che la nuova Lira subirebbe una svalutazione del 27,3% portandosi ad un tasso di cambio con il dollaro pari a 0,97. Tale tasso di cambio è lo stesso che avemmo dal 2002 al 2003 circa, quando vi era un tasso di cambio di circa 1€ per un 1$.

Con questo gli slogan dei catastrofisti della svalutazione e del disastro economico degno da Zimbabwe, sono clamorosamente smentiti dai fatti (e non da chiacchiere).

C’è da dire che una svalutazione monetaria comporterebbe un boom dell’export italiano, che all’estero è molto richiesto (almeno fino all’entrata dell’euro il nostro export faceva paura ai tedeschi), con conseguente aumento di entrate in valuta estera con la quale pagare le importazioni dall’estero. A tal proposito riporto un’esternazione dell’economista Bill Mitchell, docente al Centre for Full Employment and Equity alla University of Newcastle, Australia:

“La Germania insistette nell’inclusione delle sprecone Italia e Spagna nei 17 paesi dell’Eurozona per impedirgli di mantenere Lira e Pesetas, che Roma e Madrid avrebbero potuto svalutare competitivamente fregando il mercato metalmeccanico tedesco.”

Per aprire una piccola parentesi, l’Arabia Saudita (petrolio) e la Russia (gas), ma anche altri paesi fornitori di risorse energetiche e non solo, hanno già dichiarato che desiderano sempre meno pagamenti in euro.

Con un programma di Full Employment (Piena Occupazione), come la scuola di economia della Modern Money Theory propone, il nostro paese vedrebbe aumentare la sua produzione di beni e servizi, il che (avendo anche una moneta competitiva che potremmo tornare a svalutare responsabilmente e competitivamente) farebbe aumentare le nostre esportazioni e gli investimenti stranieri con conseguente aumento di entrate in valuta estera con la quale poter finanziare le nostre importazioni di risorse energetiche. I prezzi dei beni prodotti e consumati all’interno dell’Italia saranno prezzati in Lire così come i nostri redditi che saranno sostenuti attuando una politica economica di MMT: cioè di Piena Occupazione, Pieno Welfare State, Pieni Servizi e quindi Piena Democrazia. Quindi la svalutazione non si scaricherà su ogni bene in circolazione, in quanto solo una parte di essi viene dall’estero, quindi importata.

Tornare alla Lira significherebbe poter tornare ad avere una moneta sovrana, una moneta Fiat (cioè di proprietà dello Stato che la emette, con un tasso di cambio flessibile e non convertibile) che ci permetterebbe di tornare ad essere sovrani nella gestione della nostra economia e delle nostre politiche economiche, che oggi vengono gestite dalla UE che, con le sue politiche deflazionistiche e neoliberiste, sta portando al massacro milioni di persone. Con la nuova Lira sovrana potremmo realmente attuare, con gli strumenti economici della Modern Money Theory, una nuova rinascita del lavoro e della dignità del lavoro, dell’industria, dello Stato Sociale e del futuro del nostro paese e dei nostri figli.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

DIVENTA NOSTRO FAN SU FACEBOOK E SOSTIENICI DIFFONDENDO

Software Magazzino Tracciabilità Big

Annunci

Informazioni su Marco Cutolo

Passione per la ricerca e per la comunicazione.

Vedi tutti gli articoli di Marco Cutolo

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

51 commenti su “Uscendo dall’euro, svalutazione e altri vantaggi. Si può fare!”

  1. Walter Dice:

    Si.. a parte poi finire di pagare la benzina ben oltre le 4000 lire al litro !!! L’euro ci ha salvato !!! C’e’ in giro poca memoria e tanti non si ricordano, ad ogni svalutazione che la lira subiva, che botte di aumenti del prezzo del petrolio c’era!!! Hanno calcolato ( a valore ipotetico ) che con l’andazzo delle svalutazioni dell’epoca, se avessimo ancora la lira ora la benzina costerebbe intorno ai 2,8 euro al litro ( 5600 lire !! ). Quindi….. non so se saremmo stati meglio !!! E, soprattutto, se ora andremmo meglio con una liretta fragile fragile !!!

    Rispondi

    • ludwig375 Dice:

      tranquillo Walter invece andiamo bene. l’unica cosa è che un’eventuale nuova lira deve essere moneta sovrana E NON STAMPATA A DEBITO come era la vecchia lira prima e l’euro adesso. questo ci consentirebbe di azzerare in breve il debito pubblico (si proprio così…) e creare moneta per investimenti VERI non speculativi, tra i quali lo sfruttamento dei giacimenti petroliferi nostrani e l’utilizzo di fonti energetiche alternative della quali initalia siamo pieni!! l’energia disponibile, entro breve tempo sarebbe di più, più pulita e meno cara e poi vorrei tanto ridere con Monti e il suo spread!! (su quali titoli?)

      Rispondi

  2. fd Dice:

    Sovranità & Democrazia MMT e “Movimento”

    Da più parti ci viene chiesto se sosteniamo la MMT promossa in Italia da Paolo Barnard.
    Noi non conosciamo personalmente Paolo ma i suoi scritti si. Gli abbiamo anche scritto su ciò che ci stavamo per apprestare a fare e come suo carattere non ha risposto ma questo ha poca importanza
    Condividiamo che l’Italia come tutti i paesi del sud dell’eurozona sono state vittime di un piano mirante a distruggere non solo l’economia ma anche le democrazie. Ed in questo noi vediamo in Paolo Barnard un punto di riferimento molto importante. Così come lo sono i contributi di chi da anni combatte l’Elite e il NWO.
    Sulla teoria della MMT la stragrande maggioranza di noi è d’accordo ma non possiamo assumerla come unica ed esclusiva soluzione in risposta alla “crisi economica artificiale” primo perché non vogliamo che si identifichi il nostro Movimento come braccio politico della MMT così come la MMT non si identifica in nessun movimento o partito politico altrimenti perderebbe la sua carica dirompente. La MMT per sua natura è una filosofia economica neo Keynesiana così come tanti economisti italiani sono di scuola Keynesiana ma nel corso degli anni messi in un angolo e fatti rinchiudere in un recinto di non interferenza con la nuova filosofia neoliberista, neomercantile, neoclassica che doveva smantellare la concezione dell’intervento pubblico in economia da parte della Repubblica e non solo ma anche quello dello svuotamento della Democrazia rappresentativa italiana,essendo la Repubblica fondata su basi economiche keynesiana ha cambiato pelle e natura con l’euro e con il fiscal compact ha definitivamente chiuso un ciclo democratico facendoci diventare un Governatorato neocoloniale della Ue.Dove l’evidenza più concreta è quella della perdita della cittadinanza sostituita con quella del sudditanza. Noi S&D siamo una realtà nuova anche se piccola senza nomi importanti persone semplici che con tenacia e costanza portiamo avanti il nostro pensiero|programma parlandone direttamente alle persone in treno,pulman per strada,ovunque ci troviamo tra l’altro non siamo esperti ne di informatica ne di WEB per cui ci limitiamo a contattare siti e persone inviandogli il nostro appello e l’intervista.da qualche giorno abbiamo aperto un blog http://sovranitaedemocrazia.blogspot.it/ che abbiamo chiamato meddlesome “rompicoglioni” come definiva Lippman i cittadini attivi. Abbiamo distribuito più di 500 copie del libro di Paolo Barnard il più grande crimine, http://paolobarnard.info/docs/ilpiugrandecrimine2011.pdf, stiamo facendo circolare la denuncia della Musu e di Barnard, http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=361 con la lettera ad un imprenditore, http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=345 per iniziare a sensibilizzare le piccole e medie imprese sugli scenari reali a cui stanno andando incontro molto catastrofici rispetto a quello che gli viene inculcato dai gendarmi delle loro associazioni di categoria.Lo stesso vale anche per i lavoratori e le loro associazioni che peggio degli imprenditori non ci hanno capito una mazza (nel migliore dei casi) o peggio sono complici di quello che sta accadendo alla democrazia e all’economia nazionale. Un vero peccato!
    Il mondo dell’antagonismo dell’anticapitalismo,e di quello marxista nonché degli anti NWO, beni comuni,liste civiche,democratici diretti dei cattolici/cristiani per il sociale è troppo frammentato,diviso,con troppi galli che si beccano tra loro e che hanno paura di perdere il Potere sul proprio orticello rendono non solo arduo la costruzione di una MASSA CRITICA in grado di entrare in gioco con un impatto veramente dirompente e invece stando ancora ferme le bocce diventa quasi impossibile da realizzare in tempi brevi. Per cui noi vogliamo lavorare per il superamento delle conflittualità presenti nel movimento non essendo NOI “parte in causa dei conflitti” attraverso il preambolo programmatico fuoriuscire dall’euro e ritorno a moneta sovrana di proprietà della Repubblica che la usi a favore dei cittadini e dell’economia nazionale con la revisione dei trattati e regolamenti,direttive che contrastano con la nostra Costituzione e riscrittura della Carta allargando le Sovranità del Popolo (Referndum propositivi ecc) cancellando tutti gli interventi che di fatto la hanno svuotata dei contenuti valoriali. Assunzione del preambolo da parte di tutti i soggetti interessati e con un organizzazione che pone il Comune come base di aggregazione dei soggetti impegnati che si federano per gli ambiti elettorali di competenza determinando le candidature e avvalendosi di Comunicatori del “MOVIMENTO”di provata esperienza che siano in grado di divulgare e reggere i confronti aiutati da esperti delle tecniche di comunicazione/linguaggio e di studiosi/ricercatori in campo economico giuridico potremmo effettivamente porre le basi per riprenderci nelle nostre mani il nostro destino se lo desideriamo se lo vogliamo. Possiamo costruire più liste da quelle di Sinistra a quelle interclassiste,Liste partecipate,a quelle dei cattolici/cristiani impegnati per il sociale. Resta scontato che siamo antifascisti.
    Se il Potere ci vuole divisi noi dobbiamo unirci.

    http://sovranitaedemocrazia.blogspot.it/

    Rispondi

    • ludwig375 Dice:

      ancora sto cercando di capire il famoso “deficit positivo” dell’MMT. mi fate capire una volta per tutte? potrebbe essere un mio limite non dico di no…. insomma nella vostra mente l’emissione monetaria è pensata a debito o a credito del popolo (ergo continueranno o no ad essere emessi titoli del debito pubblico?). la cosa mi preoccupa non poco atteso che Barnard sosteneva, nel suo “il grande crimine” che il problema “sig.gio” fosse un mare di fesserie. se poi ha cambiato idea mi farebbe immenso piacere. grazie

      Rispondi

  3. Marco Cutolo Dice:

    Questa storia della benzina e della liretta fragile fragile con tanto di euro che è venuto in tempo a salvarci non ha alcun riscontro con la realtà. E’ un pensierino che i media e i politici ripetono a memoria da 12 anni.

    Rispondi

    • Luigi Orsino Dice:

      Caro Marco, come tua abitudine, sei chiaro e comprensibilissimo. Devo invece lamentare un tecnicismo esagerato, e forse fuori luogo, nel commento di Sovranità & Democrazia. Come sai anch’io preferisco espimermi in modo semplice, i paroloni e le espressioni da tecnicista li lascio alla casta che ha interesse a non farsi capire.
      Per quanto riguarda la possibilità, che tu prospetti, di un ritorno alle divise ( monete nazionali) antecedenti l’Euro, penso non sia la strada giusta per risolvere i problemi attuali. Sappiamo che l’onda di crisi economica è stata artatamente pianificata a tavolino e gli interessi speculativi che vi si nascondono dietro vanificano quella che poteva essere una grande opportunità. Opportunità di aggregazione e di coesione politica economica e sociale fra le varie anime di un’Europa che in passato aveva creato non pochi problemi. Io penso che la cosa più giusta sarebbe rivedere l’intera struttura della UE e rifondarla secondo criteri più giusti ed equi, tenendo fuori ogni interesse lobbisticio. Una UE forte potrebbe, finalmente, liberarci dallo stato di sudditanza che ancora abbiamo nei confronti degli USA, e sarebbe ora. Inoltre io sono convinto che i problemi del popolo greco o spagnolo sono problemi di tutti. Se ben ricordo un tal Karl Marx invitava i proletari di tutto il mondo ad unirsi. pur non condividendo tutto ciò che le idee di Marx hanno generato trovo che molte cose sono giuste ed auspicabili.
      Luigi Orsino

      Rispondi

      • Marco Cutolo Dice:

        Ciao Luigi.
        Le opinioni in questo campo sono molte, forse troppe e da qui si dovrebbe sospettare un piano studiato a tavolino per confondere tutti noi.
        Nell’editoriale che ho proposto si parla di una nuova Lira, una nuova moneta associata a una nuova filosofia coadiuvante di Modern Money Theory. Nessuno si sognerebbe di proporre una soluzione da bar del tipo “ritorniamo alla Lira”. La Lira non c’è più, possiamo al massimo ricopiarne il nome con un’aggiunta per distinguerla dal vecchio conio.
        Riguardo l’Euro credo si tratti di una moneta fisiologicamente e strutturalmente a debito. Non credo esista un modo buono e uno cattivo di gestire questo sistema monetario. Il modo speculativo con cui si sviluppa questa economia dell’euro è l’unico tecnicamente possibile. Non esiste un euro migliore e uno peggiore. L’euro è la moneta che ha permesso di globalizzare i debiti virtualizzando il valore monetario.
        La proposta di uscire dall’euro deve essere accompagnata da analisi approfondite, ma non da spauracchi infondati sulla potenza economica della moneta europea.
        Inoltre si parla, lo ribadisco, di MMT, la quale prevede l’ausilio di mente complementari oltre ad una eventuale adozione di nuova moneta (per nuova moneta si intende nuovo sistema monetario, quindi moneta sovrana e non fondata sul debito, nè su meccanismi virtuali, ma reali).
        Insomma c’è da lavorarci. Il nuovo ci spaventa e non lo accettiamo, per questo quando fa comodo alla casta “il nuovo” ci viene imposto con la forza e l’inganno (euro incluso), mentre quando fa comodo a noi fatichiamo a realizzarlo.

        Un saluto

        MC

        Rispondi

      • Luca Rivoli Dice:

        Caro Luigi,
        sai che ci siamo ritrovati d’accordo sulla chiave di lettura che vede la crisi economica come programmata a tavolino per transitare in un nuovo stato economico-sociale.
        La coesione europea che tu vedi come nobile fine funzionale a tutti gli stati della UE, io la vedo come un’utopia costruita su di un’altra appena fallita. Tu vedi l’opera dell’UE come incompiuta o mal gestita, io la vedo come uno sbaglio a priori.
        Sono due visioni diverse ovviamente. Non ero antieuropeista, ma lo sono diventato, non ero contro l’euro, ma lo sono diventato.
        Nonostante le varie visioni (troppo varie come suggerisce giustamente Marco) ho il sentore che quanto viene prospettato dai sostenitori del “ritorno alla Lira” (adozione di nuova moneta sovrana) non si attuerà, non perchè inattuabile, ma perchè non ci verranno concessi gli spiragli di azione.
        Abbiamo delle scappatoie? Per me si e ne vedo una: approcciare una politica capillare, indipendente, sul territorio, comune per comune. Adottare una moneta complementare comune per comune, una politica sociale comune per comune… Non credo possibile si possa cambiare qualcosa per tutti, ma credo possibile il cambiamento per comunità.
        Attenzione: sospetto anche che questo faretto di luce possa essere stato messo li come unica scappatoia CONCESSA.
        Riflettiamoci insieme.
        Un saluto – Luca

        Rispondi

  4. Rosa Dice:

    Marco ho letto e condivido tutto ciò che hai scritto. Devo ribadire che noi non siamo un popolo maturo e responsabile: mi avvilisce riscontrare una simile conclusione. Sinceri complimenti. Un saluto, Rosa.

    Rispondi

  5. Mimmo Dice:

    Penso che dieci anni fa avemmo una grande opportunità, come al solito da paese senza attributi e senza coraggio non abbiamo valutato l’ipotesi di non entrare nell’euro e sfruttare la svalutazione della lira, avendo un grande export sarebbe stata una mossa vincente, secondo me, del resto se l’affare euro era questo!

    Rispondi

  6. Ghebura's Eye Dice:

    Avevo già letto questo scritto appena uscito e mi trovo d’accordo sull’uscita dall’euro. Tutte le cavolate che la gente dice sui rischi vari sono, mi si permetta, inconsistenti.
    Mi spiego: se tornassimo alla lira la benzina costerebbe circa 4.000 lire al litro (parlo di benzina, visto che è stata citata) ma cosa cambia? Ora costa due euro che, convertendo in lire, è la stessa cosa! Forse, però, a livello psicologico, fa meno impressione dire “2 euro” invece di “4000 lire” (il secondo numero, per quanto a livello economico sia uguale al primo, fa paura….è, come dire, “grande”). Non ci sono motivi per non tornare alla lira, salvo il cambiamento e la “rivolta dei deboli”: Grecia e Italia sono contro La Merkel (la grande nemica d’Europa, come l’ho definita io), ad essi si è unita ora la Francia e, ora, lo strapotere della Merkel, inizia a scricchiolare e scricchiolerà sempre di più man mano che gli stati europei si coalizzeranno contro di lei.

    Aspettiamo e vediamo: qualcosa accadrà da qui ai prossimi mesi!

    G.E.

    Rispondi

    • ludwig375 Dice:

      NO! sbagliate la benzina diminuirà!! perchè? perchè il prezzo è per oltre il 50% costituito da imposte ed un Paese con la propria sovranità monetaria non ha bisogno di imposte: laddove necessità di denaro per investimenti in opere pubbliche, se lo stampa senza creare debito alcuno (vds ad es le vecchie 500 £ azzurrine o le monete metalliche attuali!!); deve solo controllare che l’emissione monetaria sia adeguata al PIL e alle potenzialità di crescita economica del PAese, che sarebbero, a questo punto, immense e calibrate non solo sulla quantità ma anche, anzi soprattutto, sulla QUALITA’ della crescita stessa (es investimenti sull’ambiente e sulle energie pulite e alternative, come eolico, geotermico, fotovoltaico, ma non solo) non dovendo più ripagare 100 mld di euro l’anno solo per la quota di interesse, (senza quindi contare il capitale, su un debito – truffa come l’attuale).quindi : MINORE ESIGENZA DI IMPOSTE = PREZZO PRODOTTI PETROLIFERI DIMEZZATO

      Rispondi

      • Ghebura's Eye Dice:

        Sì, Ludwig, tecnicamente hai ragione, però dimentichi che abbiamo uno stato sanguisuga che non taglia le cose inutili nemmeno a morire e, peggio, le salvaguarda e le legalizza! Vedasi i comuni (molti sono fuori legge, almeno in base all’articolo 63 della Costituzione – se non ho sbagliato – che li prevede di almeno 8.000 abitanti), le Province (le quali, unite alle regioni, sono inutili), i tanti uffici dislocati sul territorio, le opere incompiute ma ciuccia-soldi. A queste possiamo aggiungere gli stipendi dei politici e via dicendo.

        Ci terrei, inoltre, a far notare che molte delle accise sulla benzina hanno più di un secolo, e, purtroppo, ancora solo lì! Non so, in definitiva, quanto il prezzo potrebbe calare, ma si spera sempre!

        Rispondi

    • ludwig375 Dice:

      e che nessuno, per favore, mi citi la repubblica di Weimar per favore con l’inflazione al 20000%!!; sarebbe come confrontare Marte con la Terra !!

      Rispondi

      • Marco Cutolo Dice:

        Tranquillo non ti risponderà nessuno, almeno non io 🙂
        Sei molto preparato sull’argomento e parli a un livello per il quale, semmai, ti chiederei di spiegarci delle cose che tu ritieni si debbano sapere.
        Barnard è solo un giornalista, ora non so se durante il summit sulla MMT siano venute fuori le incongruenze che tu attribuisci a lui personalmente.
        Hai delle perplessità su alcuni punti della MMT. Quali? Sempre che tu abbia tempo e modo di argomentare la cosa.
        Grazie e un saluto

        MC

        Rispondi

        • ludwig375 Dice:

          mi scuso per il ritardo … l’MMt non mi convince perchè pur partendo da un’analisi correttade l problema, di stampo certamente keynesiano (lo Stato che investe per rilanciare l’economia) arriva a conclusioni fuori luogo perchè prevede una spesa pubblica “a deficit”; ma cosa vuol dire? io – STATO ho bisogno di un ‘autostrada? creo la base monetaria necessaria e la costruisco. stop. Il PIl aumenterà di 1000 mld? creo mille miliardi. semplice. non li prendo a prestito da nessuno quindi nessun deficit e nessuna inflazione (rimarrebbe infatti costante la nota equazione di Fisher MV= PQ).

          Rispondi

          • Luca Rivoli Dice:

            L’economia non è una scienza, così come non lo è la medicina. Chiedere a 10 ingegneri una perizia sulla costruzione di un’infrastruttura complessa comporta l’avere in ritorno 10 calcoli di fattibilità molto simili e soprattutto compatibili tra loro. Chiedere a 10 medici un parere comporta 10 diagnosi diverse e 10 procedure mediche da seguire.
            Chiedere a Tremonti, Monti, Fornero, Prodi un’opinione su come uscire dalla crisi comporterà l’avere 4 opinioni discordanti.
            Se economisti d’oltreoceano elaborano complesse teorie economiche e sociali, non capisco come sia possibile che queste risultino addirittura fuori luogo. Non si parla di consigli di aggiustaggio o piccole correzioni, ma di mondi diversi e contrapposti.
            Farebbe bene a tutti gli economisti seguire dei corsi di matematica, fisica e ingegneria sociale in modo che possano esprimere idee e modelli almeno compatibili tra loro. Queste discrepanze rendono inevitabilmente tutti gli economisti (compresi i citati fautori della MMT) poco credibili.
            Insomma, il motore è rotto, come lo aggiustiamo? Non possiamo, noi cittadini, continuare a sentirci rispondere da uno “bisogna cambiare il carburatore” e da un altro “basta cambiare il differenziale”. Questo accade soltanto, e lo dico con cognizione di causa, con medici ed economisti. Sono le uniche due categorie di studiosi che danno continuamente l’impressione di essere i primi a non capirci niente.
            Poi ci si lamenta se le persone si affidano a giornalisti e comici.

  7. Pino Catania Dice:

    Buondì, mi permetto di esprimere il mio parere anche se non sono ferrato in materia. La mia è solo una riflessione da “uomo della strada”, da padre di famiglia che ha visto dimezzarsi il proprio potere d’acquisto e la propria serenità…
    Leggo che in cima alle preoccupazione, in merito ad un eventuale ritorno alla Lira (nuova), c’è sempre il prezzo dei carburanti. Nessuno ricorda che nel 2001 pagavamo un litro di benzina 1.950 lire/lt? A quei tempi si diceva che se non fossimo entrati nell’euro avremmo rischiato di pagare un litro di benzina il doppio nel giro di pochi anni…
    Ma se anche fosse vero che il costo dei carburanti lievitasse ancora, diciamo del 50%, per effetto della svalutazione della nuova lira, non sarebbe comunque così drammatico come adesso. Voglio dire che se da un lato aumentasse il costo di alcuni beni, dall’altro avremmo molti beni e servizi a prezzi molto più convenienti.
    In fine, più che di una nuova lira avremmo urgente bisogno di una Nuova Italia! Una nuova nazione che, dopo l’azzeramento dell’attuale classe politica, sia capace di ridimensionare drasticamente la spesa pubblica, rivedere il sistema giudiziario e le politiche sociali. Opera immane, impossibile a mio avviso seguendo il solco tracciato dal dopo guerra ad oggi.

    Rispondi

    • ludwig375 Dice:

      No Pino non è così! sarebbe molto meglio di quello che pensi. solo che tornando alla lira dovremmo VERAMENTE riappropriarci della ns sovranità monetaria non come era la lira che avevamo nel 2001,che era pur sempre di proprietà della privata banca d’Italia. quindi o facciamo emettere lire dal Tesoro o creiamo un ‘Autorità monetaria indipendente ma pubblica che riversi il guadagno da emissione monetaria allo Stato interamente, non le briciole come è oggi o com’era con la vecchia lira…altre strade non ne vedo; concordo con il fatto che l’attuale classe politica andrebbe rimandata in blocco a casa; anche se i soggetti politici più influenti andrebbero secondo me processati per “attentato alla costituzione”

      Rispondi

      • pino catania Dice:

        In molti stiamo pensando ad una Norimberga italiana per crimini economici…
        Sarebbe ora di regolare i conti, riservando lo stesso trattamento che Equitalia riserva ai contribuenti morosi.

        Rispondi

    • Luca Rivoli Dice:

      Buongiorno,
      condivido il tuo pensiero e la tua visione. Anche io non sono un economista, sono un ingegnere e almeno i conti me li so fare. Le preoccupazioni di chi paventa catastrofi per una eventuale uscita dall’euro sono prive di fondamento, ovvero non reggono ai più banali scenari. Per spiegarmi meglio: i modelli catastrofici di uscita euro non sono applicabili con la realtà, quindi sono frutto di un inganno. La gestione (non solo la generazione) della paura fa parte di un sistema di controllo della popolazione sotto molti punti di vista. Pensiamo alla paura in ambito sanitario che ci “costringe” a far vaccinare i nostri figli contro ogni logica matematica di risk-management (il rischio che comporta il vaccino è ben superiore OGGI rispetto ai suoi benefici). Ora la nuova paura, il nuovo terrore, riguarda l’eventuale uscita dall’euro. Una paura creata ad hoc dai grandi investitori e speculatori (anche i più modesti palazzinari) che sono gli unici ad avere un reale interesse nel continuare a speculare con l’euro e, guarda caso, sono proprio coloro che comandano davvero, i burattinai. Alle milioni di persone “normali” farebbe solo che bene un immediato crollo seguito da una immediata, fisiologica, ricrescita, per non parlare della libertà riacquisita e moltissimi altri vantaggi non solo economici, ma anche sociali.
      Ci fanno ragionare in base a interessi non nostri, ci fanno votare contro i nostri interessi, ci inculcano opinioni contro ogni dignità umana, ci fanno amare chi ci opprime e odiare chi tenta di combattere questo sistema. Spero che si riesca a raggiungere un livello di emancipazione politica e sociale, ma la vedo dura.
      Vi do un dato: una recente statistica vede il 78% dei greci terrorizzati (questo è il termine utilizzato) dall’uscita dall’euro. E’ follia collettiva creata ad hoc. La paura li porta a morire sempre più di fame per un periodo molto, troppo, lungo, invece di, come si dice, darci un taglio e ricominciare a vivere, pagando sicuramente delle conseguenze immediate, ma basterebbe pianificare le cose, un minimo, per ottenere un successo. Anche perchè peggio di così si muore!
      Saluti

      Rispondi

  8. binaere optionen Dice:

    The other day, while I was at work, my sister stole my apple ipad and tested to see
    if it can survive a 40 foot drop, just so
    she can be a youtube sensation. My iPad is now broken and she has 83 views.
    I know this is totally off topic but I had to share it with someone!

    Rispondi

  9. Mr Albert Brook Dice:

    Midgal società di prestito è una società che è qui per voi un aiuto porre fine ai vostri problemi finanziari. Diamo i prestiti a basso
    tasso di interesse per i disabili finanziarie, individui, società, industrie e persone nella società e anche
    sponsor si a unlish il vostro talento e raggiungere i tuoi obiettivi. Diamo gamme di quantità da $2000,00 USD $ 50,000,000.00
    USD e un periodo di riversamento di 1 anno di durata di 30 anni al tasso di interesse del 2%.
    LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE È IL NOSTRO ORGOGLIO. Contattaci subito via e-mail midgalloanfirm@gmail.com

    Rispondi

  10. latifah Dice:

    OFFERTA SPECIALE DI PRESTITI DI DENARO DI FINE DI ANN EE

    Avevate bisogno di prestiti di denaro tra privatiper affrontare le difficoltà finanziarie ed anchepassare le feste di fine d’anno in bellezza trafamiglia o in società dei vostri amici; piùpreoccupazioni da farvi.Sono un privatospecializzata finanziaria capace di assegnarli diprestito speciale di fine d’anno all’importo di cuivoi avete bisogno e le cui condizioni vifaciliteranno la vie.mes offerte di prestiti sono realizzati per tutti i tipi di domini.
    Gli importi di prestiti variano tra 4.500€ a2.000.000€ ad un tasso d’interessi del 1%l’anno
    PS: LA PARTICOLARITÀ DI QUEST’OFFERTASPECIALE DI PRESTITI DI DENARO DI FINED’ANNO È CHE TUTTI COLORO CHEFARANNO PRESTITI ABBASTANZAIMPORTANTI PER LE FESTE AVRANNORIDUZIONI DEL 5% SUI LORO INTERESSI.
    latifahabdalah@consultant.com

    Grazie.

    Rispondi

  11. ALAIN DELOFFRE Dice:

    Io sono finanziariamente in grado di fare particolare un prestito per un importo hai bisogno e con le condizioni che rendono la vita più facile. Sto risolvendo i vostri problemi finanziari offro € 2.000 a € 2.000.000 con uno studio garantito bene. Potete contattarmi al mio indirizzo e-mail

    deloffrealain66@gmail.com

    Rispondi

  12. Mr Anderson Dice:

    Avete bisogno di un prestito urgente se si Scrivici oggi :(georgeanderson.loanfirm255@gmail.com) con le informazioni

    Rispondi

  13. harry Dice:

    Ciao, io sono il signor harryjohnson, un privato whogives loanlender tempo opportunità di vita loans.Do avete bisogno di un prestito urgente per cancellare i debiti oryou bisogno di un prestito capitale per migliorare il vostro business? Sei stato respinto bybanks e altri enti finanziari?
    Fare sposano un prestito di consolidamento o un mutuo? Ricerca non più come noi siamo qui per fare tutti i problemi yourfinancial una cosa del fondi di credito past.We fuori al individualsin bisogno di assistenza finanziaria, che hanno un badcredit o bisogno di pagare le bollette moneyto,
    . investire in attività a arate del 2% Voglio usare questo mezzo per informare youthat rendiamo affidabile e beneficiario un ambulatorio saranno disposti a offrire aloan.So contattarci via email todayon: harryjohnson021@gmail.com

    Rispondi

  14. pennfinancialhomelllc Dice:

    Sono un prestatore di prestito privato che dà la vita prestiti opportunità di tempo . Avete bisogno di un prestito urgente per cancellare i debiti ? o avete bisogno di un capi … Io sono il signor Austine Best, un prestatore di prestito privato che dà la vita prestiti opportunità di tempo . Avete bisogno di un prestito urgente per cancellare i debiti ? o avete bisogno di un prestito capitale per migliorare il vostro business ? Sei stato rifiutato da banche e altri enti finanziari ? Avete bisogno di un prestito di consolidamento o un mutuo ? ricerca non più come io sono qui per rendere tutti i vostri problemi finanziari una cosa del passato . Ho prestare fondi ad individui che hanno bisogno di assistenza finanziaria , che hanno un cattivo credito o bisogno di soldi per pagare le bollette , di investire su attività ad un tasso del 3 % . Voglio usare questo mezzo per informare che rendiamo assistenza affidabile e beneficiario e sarà disposto a offrire un prestito . Quindi la posta elettronica oggi a : ( pennfinancialhomelllc@gmail.com ) . Servizi resi comprende: prestiti Prestiti personali Prestiti per studenti in affitto Business prestiti mutui casa mutui Prestiti auto edilizia commerciale prestiti prestiti educativi grazie per il vostro capiscono

    Rispondi

  15. adelinep Dice:

    Ciao
    Innanzitutto vi consiglio di diffidare delle offerte sulla rete, nonché di annunci. Perché oltre il 90% di questi annunci sono fraudolenti. Al giorno d’oggi ci sono più così come truffe. Ho voluto prendere in prestito denaro, dopo aver pubblicato un annuncio, ogni giorno ricevo più di 25 messaggi niente che i truffatori chiedendo soldi dicendo di tasse. E rimosso il loro messaggio, ma un giorno che mi sono imbattuto su una persona di nome Gerrard Kermagoret, ho pensato che era vantaggio anche di truffatori dalla rete, ma con mia grande sorpresa è diverso, mi ha fatto un prestito di 25.000 euro e ha rimborsato scadenze. Posso confermare, e se è successo che cercavi prestito contatto via mail. Ecco il suo indirizzo email: gkermagoret@gmx.fr

    Rispondi

  16. Mr Anderson Dice:

    Hai bisogno di un prestito urgente? Se sì, vi preghiamo di contattarci al numero (georgeanderson.loanfirm255@gmail.com) per ulteriori informazioni.

    Rispondi

  17. harry Dice:

    Ciao, io sono il signor harryjohnson, un prestito privato
    prestatore che
    dà vita prestiti opportunità di tempo.
    Avete bisogno di un prestito urgente per cancellare i debiti o
    avete bisogno di un prestito di capitale per migliorare il vostro business?
    vi sono state rifiutate da
    banche e altri enti finanziari? Ti
    bisogno di un prestito di consolidamento o un mutuo?
    non ricerca più come noi siamo qui per fare tutti i tuoi
    problemi finanziari una cosa del passato.
    Noi prestito fondi fuori agli individui
    che necessitano di assistenza finanziaria, che hanno un cattivo
    di credito o bisogno di soldi
    per pagare le bollette, investire su business presso una
    tasso del 2%.Voglio usare questo mezzo per informarvi
    rendering di assistenza affidabile e beneficiaria
    e sarà disposto a offrirgli una
    prestito.Quindi scriveteci oggi
    su:harryjohnson021@gmail.com

    Rispondi

  18. Credit Solution Company Dice:

    Ciao caro

    Se siete stanchi di Prestiti e Mutui banche e altre istituzioni finanziarie stanno cercando, o che hanno abbassato costantemente dal sistema di micro-finanza. Questo è il minimo mensile di $ 1.000,00 a $ 10.000.000,00 tasso di interesse massimo che varia tra il 3% del credito Deliver è di informarvi che con il 100% di garanzia. Diamo CREDITS per migliorare il business. un / espansione delle attività vantaggio competitivo. Siamo certificati affidabile, affidabile, efficiente, veloce dinamico e assicuratevi di riposo. La cooperazione è il finanziere immobiliare e tutti i tipi di finanziamento, abbiamo un prestito a lungo termine per almeno un a vent’anni, e per dare a tutti l’interesse e permettono di calcolare e versare annualmente. Abbiamo i seguenti tipi di prestiti in offerta e
    molti di più;

    * Prestiti personali (prestito non garantito)
    * Business Prestiti (prestito non garantito)
    * Prestito di consolidamento
    * Combinazione Prestito
    * Indice di Sviluppo

    Per cercare di posta elettronica punti di contatto
    Indirizzo e-mail: creditsolutioncompany@financier.com

    Rispondi

  19. casalins Dice:

    Ciao, persone reali sono quelli che sanno come aiutare i loro compagno sollievo quando subiscono. Questa signora mi ha dato un prestito di € 50.000 senza qualsiasi me complicare il compito a livello dei documenti che richiedono le banche nelle applicazioni di prestito. Se sei in difficoltà finanziarie, grazie alla sua GAI oggi super mercato all’angolo, lei era il mio Salvatore, e davvero non so cosa sia perché GAI ha deciso oggi di testimoniare in suo favore, è possibile contattarla tramite posta e seguite le sue istruzioni e sarete soddisfatti entro 48 ore al massimo. Conferma e questo momento se e ‘ successo che hai esigenze un prestito si prega di fare contatto con esso. Quindi che ne hanno bisogno come me ti puoi scrivere a lui spiegare a lui la tua situazione potrebbe aiutare sua e-mail: angelavadez8@gmailcom

    Rispondi

  20. Dr Davidson Dice:

    Vuoi vendere il tuo rene per soldi potete contattarci per ulteriori informazioni via e-mail: ubth20@gmail.com

    Rispondi

  21. Dr Rex kelvin Dice:

    Sono il dottor Rex Kelvin per nome uno dei Irrua Specialist Hospital medico, ho avere la possibilità da parte della direzione dell’ospedale di pubblicità su internet come lavoriamo e che abbiamo iniziato di nuovo per l’anno per l’acquisto e la vendita di organi umani per esempio rene, se siete là fuori interessati a questa offerta, non esitate a contattare l’ospedale al email qui sotto: l’ospedale specializzato irrua sono specialista in Chirurgia e organi da donatore non vi è alcun rischio in esso.
    E questa è la nostra e-mail:
    irruaspecialisthospital20@gmail.com

    Rispondi

  22. prestito offerta Dice:

    prestito offerta

    Avete bisogno di un prestito? Possiamo fornire tutti i tipi di prestito di debito di prestito, prestito d’affari, medici di prestito, mutuo per la casa, prestito di allievo

    Contattateci oggi via E-mail per aiuto finanziario: loanmartloanfunds @ gmail. com
    I Migliori Saluti

    Rispondi

  23. jenny jack Dice:

    Avete bisogno di prestito o avvia un business ?? Qualunque sia la vostra problemi finanziari potremmo sono, noi siamo qui per aiutare come offriamo prestiti ai privati o aziende a basso e conveniente tasso di inte si ha bisogno di un prestito di qualsiasi tipo? Perché avete bisogno di un prestito per pagare il vostro bilerest. Contattaci nel nostro e-mail:kzcompany06@gmail.com

    Rispondi

  24. jenny jack Dice:

    Ciao, Il mio nome è Jeremy Ryan. Io vivo in USA Florida e io sono un uomo felice oggi? Ho detto al mio sé che qualsiasi creditore di prestito che potrebbe cambiare la mia vita e quella della mia famiglia, mi riferirò qualsiasi persona che è alla ricerca di prestito a Loro. Se hai bisogno di prestito e si è sicuri al 100% di rimborsare il prestito si prega di contattare loro, stanno aiutando i cercatori europei prestito ottenere il prestito con semplici passaggi, informi gli agenti di prestito che Mr, Jeremy Ryan si riferiva a loro. contatto via E_mail: kzcompany06@gmail.com

    Rispondi

  25. Mr Perry White Dice:

    Chiedere un prestito qui oggi a prezzi accessibili tasso di interesse del 3% e-mail Perrywhite2016@gmail.com

    Rispondi

  26. murray Dice:

    Ciao cercatori di prestito, hai bisogno di un prestito urgente di start up aziendale, prestito debito? Comprare una macchina o una casa? Se sì non preoccupatevi più, Per offriamo tutti i tipi di prestito ad un tasso basso e conveniente d’interesse del 3%, senza garanzie e senza credito check.just contattarci via: murrayfinancialcompany@gmail.com

    Rispondi

  27. Kate Adams Dice:

    Vuoi vendere il tuo rene? Cosa stai cercando
    Possibilità di vendere il suo rene per soldi, perché
    La ripartizione finanziaria e non si sa che cosa e poi Contatto
    Noi e offre una buona quantità di rene. Il mio nome è (Dr. Kate Adams) Io sono un nefrologo e (International Hospital Delta). Il nostro ospedale specializzato in chirurgia del rene ed è anche responsabile per l’acquisto e il trapianto di rene è un donatore compatibile. Siamo situati in India, Turchia, Nigeria, Stati Uniti d’America, Kuwait, Dubai, Arabia Saudita, Londra, Malesia.

    Se siete interessati ad acquistare o vendere i suoi reni non esitate a contattarci via e-mail: kateadams946@gmail.com

    Rispondi

  28. La signora Felicia Dice:

    Offriamo servizi prestiti personali in tutto il mondo. Ci sforziamo di fornire un servizio di alta qualità e ad alta soddisfazione del cliente, mentre i possibili servizi finanziari. Siamo orgogliosi del nostro impegno per i nostri clienti; Siamo in grado di dare prestiti personali, prestiti auto, affari / prestiti per gli investimenti, prestiti a breve termine. Potete contattarci per un prestito conveniente ora al tasso di interesse del 3%. Contattaci subito via E-mail:
    mrsfelicia_church99@yahoo.com

    La signora Felicia

    Rispondi

  29. Ocean Finance e Mortgages Limited Dice:

    Hai bisogno di un prestito? Se si! Contatto Ocean Finanza e Mutui Limitato ®for prestiti alle piccole e grandi quantità. Diamo fuori prestito a tasso di interesse del 2%. Contattaci oggi via e-mail all’indirizzo oceanfinance459@gmail.com .Abbiamo anche dare fuori da. £ 5000 sterline a 100 milioni di sterline per gli individui e le imprese, il credito è aperta a tutti senza distinzione di nazionalità.
     

    Rispondi

  30. La signora Felicia Dice:

    Offriamo servizi di prestiti di personale in tutto il mondo. Ci sforziamo di fornire un servizio di alta qualità e ad alta soddisfazione del cliente, mentre i possibili servizi finanziari. Siamo orgogliosi del nostro impegno per i nostri clienti; Siamo in grado di dare prestiti personali, prestiti auto, affari / prestiti per gli investimenti, prestiti a breve termine. Potete contattarci ora un prestito conveniente a tasso di interesse del 3%. Contattaci subito via E-mail:
    mrsfelicia_church99@yahoo.com

    La signora Felicia

    Rispondi

  31. George Bush Dice:

    Offriamo la soluzione giusta per le vostre esigenze finanziarie. Ci siamo lasciati con altri istituti di credito perché crediamo nel servizio al cliente, e siamo stati per raggiungere il risultato desiderato. In generale, offriamo mutui casa, prestiti auto, prestiti d’albergo, prestiti commerciali, prestiti di costruzione, prestiti commerciali, prestiti alle imprese e prestiti pigri, ecc Email: georgbush1990@gmail.com

    George Bush

    Rispondi

  32. steveaga Dice:

    Buona giornata,
    Sei un business Uomo o Donna? Avete bisogno di un prestito urgente per risolvere le vostre esigenze finanziarie, Sei in ogni disordine finanziario o avete bisogno di fondi per iniziare la propria attività di quest’anno? o per pagare le bollette o avviare un buon affare quest’anno? Siamo affidabili, efficiente e dinamica, con il 100% garantito prestito anche diamo prestito in qualsiasi valuta (euro, sterline e dollari, ecc) il tasso di interesse applicabile a tutti i prestiti è (3%). Se siete interessati a prendere un prestito, non esitate a contattarci oggi, promettiamo di offrire i migliori servizi. richiedente interessate devono contattare per ulteriori procedure di acquisizione del finanziamento via e-mail: scottwoodfinanceloanhelp@gmail.com Or WHATSApp +2348119273623

    Rispondi

  33. astutefinancial Dice:

    Ciao,

    hai un disperato bisogno di un prestito tra $ 2.000 a $ 90.000.000 euro a un tasso di interesse molto basso costo di mercato del 3%?

    Questa è l’opportunità finanziaria che stavate cercando.

    Offriamo i seguenti servizi finanziari, quanto segue:

    * Prestito Affari (capitale)
    * Mutuo per la casa (mutuo).
    * Prestito Auto
    * Prestito personale
    * studenti / prestiti universitari
    * Rifinanziare e prestito per la costruzione
    * Investimento e di partenariato.

    Per l’applicazione delle informazioni di prestito e di più, si prega di contattare con noi, e saremo felici di aiutarvi con il necessario sostegno finanziario. astutefinancialhelps@gmail.com

    La vostra soddisfazione è il nostro obiettivo finanziario

    Rispondi

  34. MARIA MARTINEZ Dice:

    Buongiorno
    Per tutte le sue necessità di prestito di denaro, siamo disponibili per la sua soddisfazione totale e rapida.Offriamo credito tra 3.000 euro a 800.000 euro hanno un tasso d’interesse del 2% annuale.Contattate con noi nella nostra posta elettronica mariamartinezfinance@hotmail.com

    Rispondi

  35. MARY FISH Dice:

    Ciao, questo è quello di informare il grande pubblico che la signora MARY FISH un prestito prestito prestito privato ha aperto una opportunità economica per tutti coloro che necessitano di un aiuto finanziario. Hai bisogno di un prestito urgente per cancellare i tuoi debiti o hai bisogno di un mutuo per la casa per migliorare la tua attività? Sei mai stato rifiutato dalle banche e da altre istituzioni finanziarie? Non cercate più perché siamo qui per tutti i tuoi problemi finanziari. Abbiamo garantito prestiti a tasso di interesse del 2% per individui, società e società in un modo chiaro e comprensibile, termini e condizioni. Nessun controllo del credito necessario, garantito al 100%. E-mail: (MARYFISH3186@GMAIL.COM)

    Rispondi

Trackback/Pingback

  1. Fuoriuscita dall’Euro: è questione di logica | Pensare Liberi News - 4 giugno 2012

    […] Uscendo dall’euro, svalutazione e altri vantaggi. Si può fare! […]

  2. Quando Floris a Ballarò terrorizzava gli italiani con le agenzie di rating | Pensare Liberi News - 13 giugno 2012

    […] Uscendo dall’euro, svalutazione e altri vantaggi. Si può fare! […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: