La verità su Grillo, Casaleggio e Nuovo Ordine Mondiale. Ma ne siamo proprio sicuri?


montaggio_casaleggio

L’articolo si fa simpaticamente beffa di tutti coloro che cadono nella trappola della campagna anti-grillo, sulle basi di notizie riportate da testate nazionali e STRANAMENTE E INEDITAMENTE anche da blog di “complottisti” che si trovano stranamente d’accordo con la stampa di regime finanziata dai partiti. Personalmente mi chiedo che cosa ci sia dietro  questo e non dietro Casaleggio… leggere per credere… – Luca Rivoli

Prima di prendere una decisione che riguarda il nostro futuro è importante informarsi molto bene.

Quindi cosa fare riguardo al Movimento 5 Stelle e a Beppe Grillo? Molti sono indecisi, soprattutto dopo gli ultimi scandali partendo dal fuori onda di Favia sino all’analisi dei retroscena ai livelli alti del movimento.

Come ben sappiamo la stampa di regime non ci offre grande scelta di informazione, essendo di parte e finanziata proprio da quel sistema che noi cittadini vorremmo combattere. Anzi, spesso la stampa, i media, sono una prolunga mediatica dei partiti stessi. Preso atto di questo non ci rimane che attingere da coloro che si impegnano, senza avere nulla in cambio, pur di fornire informazioni inedite che nessuno ci darebbe mai.

Guardandomi in giro ho scovato dei blog che si potrebbero quasi definire clandestini. Guardate cosa abbiamo scoperto riguardo Grillo e Casaleggio, blog per blog.

ATTENZIONE!!! INFORMAZIONI INEDITE!!!

La Stampa – http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=305&ID_articolo=208&ID_sezione=693

Casaleggio & poteri forti. E’ lui stesso a smentire le voci in questo senso in una lettera al Corriere della sera, nel 2005. Da dove vengono queste voci? Dai soci della società, in particolare uno, Enrico Sassoon (già giornalista del Sole24Ore e direttore di varie riviste economiche) che ha da tempo  legami con l’American Chamber of Commerce, sorta di lobby volta a favorire i rapporti delle corporation Usa in Italia.

Repubblica – http://www.repubblica.it/mobilerep/sera/2012/09/07/news/un_visionario_di_successo_le_imprese_del_guru_casaleggi-42137958/

Le voci sui suoi presunti collegamenti con i poteri forti da dove nasce? Il presidente della Casaleggio Associati è Enrico Sassoon. Giornalista, dal 1977 al 2003 nel gruppo Il Sole-24 Ore, è amministratore delegato dell’American Chamber of Commerce in Italy, di fatto una lobby “con lo scopo – si legge nel sito – di sviluppare e favorire le relazioni economiche, culturali e politiche tra gli Stati Uniti d’America e l’Italia, di promuovere e tutelare gli interessi dei propri associati nell’ambito dell’attività di business tra i due Paesi e di diffondere tra i propri associati le informazioni relative alla propria attività”.

Il Foglio –http://www.ilfoglio.it/soloqui/14838

I colleghi, rimasti fino a oggi ai vertici della Casaleggio, sono Enrico Sassoon (giornalista del Sole 24 Ore poi amministratore delegato dell’American Chamber of Commerce e responsabile de “L’impresa-rivista Italiana di Management” e di “Mondo economico”); Luca Eleuteri, allora giovanissimo braccio destro di Casaleggio, e Mario Buccich, uomo di comunicazione che, raggiunto al telefono il giorno prima dell’uscita sul Corriere della lettera di Casaleggio, dice di non voler “commentare” nulla delle voci su Casaleggio. Il quadro dirigenziale della Casaleggio si completa oggi con il figlio di Gianroberto, ma è la figura di Sassoon che scatena la fantasia dietrologica della rete: l’aver guidato l’American Chamber of Commerce porta a Sassoon l’eterno sospetto di essere l’uomo segreto delle multinazionali, legato per vie traverse all’Aspen Institute, a Giulio Tremonti e perché no, per altre vie traverse, al Mario Monti che Grillo prende di mira al grido di “Rigor Montis” (spunta sempre una Goldman Sachs, nei post anti Casaleggio).

Blitz Quotidiano –http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/chi-e-gianroberto-casaleggio-influencer-beppe-grillo-1339710/

Nel 1998 Sassoon è amministratore delegato dell’American Chamber of Commerce in Italy, di fatto una lobby indirizzata a favorire i rapporti commerciali delle corporation americane in Italia e il cui presidente è tuttora il vice di Microsoft Italia, Umberto Paolucci. Proprio nel consiglio di amministrazione dell’American Chamber of Commerce in Italy si comprende quale sia uno dei fattori di successo nelle relazioni della Casaleggio Associati. Oltre a Paolucci compaiono nel 1998 altri personaggi di grande spessore. La lista pubblicata al momento della nomina di Sasson vedeva, fra gli altri: Gian Battista Merlo, presidente e amministratore delegato Exxon Mobil Mediterranea Srl; Gianmaria Donà dalle Rose, amministratore delegato Twentieth Century Fox Home Entertainment Italia; Massimiliano Magrini, country manager Google Italia; Luciano Martucci, presidente e amministratore delegato Ibm Italia Spa; Gina Nieri, consigliere di amministrazione Mediaset Spa; Maria Pierdicchi, direttore generale Standard & Poor’s; Massimo Ponzellini, presidente Impregilo Spa; Cristina Ravelli, country legal director The Walt Disney Co. Italia Spa; Dario Rinero, presidente e amministratore delegato Coca-Cola Hbc Italia Srl; Cesare Romiti, presidente onorario Rcs.

l’Unitàhttp://www.unita.it/italia/ecco-la-i-mente-freddissima-i-dietro-grillo-1.444027?page=4

Anni dopo, quel nodo resta irrisolto. E’ il proprietario della Casaleggio Associati, società che si occupa di comunicazione e marketing, presieduta dal giornalista economico Enrico Sassoon. Gestisce il blog, la rete dei meet-up, pubblicazioni e tournée. Secondo alcuni sarebbe il proprietario occulto del simbolo del Movimento, ma Grillo ha smentito con durezza: “E’ mio, basterebbe una verifica per evitare figure di merda…”.

Lo Sai –http://www.losai.eu/enrico-sassoon-il-vero-volto-del-movimento-5-stelle/

Enrico Sassoon è direttore responsabile del mensile di management Harvard Business Review Italia (rivista edita da StrategiQs Edizioni, di cui è co-fondatore e amministratore delegato), Presidente di Leading Events (The Ruling Companies Association) e Presidente di Global Trends, società di studi, ricerche e comunicazione. E’ inoltre Board Member e Presidente del Comitato Affari Economici di American Chamber of Commerce in Italy e Board Member e di Aspen Institute Italia.
Dal 1998 al 2006 è stato Amministratore delegato della American Chamber of Commerce in Italy. Dal 1999 al 2005 è stato Presidente della Procos (sistemi informatici gestionali). Dal 1977 al 2003 nel gruppo Il Sole 24 Ore, ha ricoperto numerosi incarichi, prima come Inviato Speciale, poi come Direttore responsabile delle riviste Mondo Economico, L’Impresa e Impresa Ambiente. Dal 2005 al 2008 è stato Direttore responsabile della rivista online Affari Internazionali.

Padova Politicahttp://www.padovapolitica.it/2012/09/puo-grillo-non-sapere-che-enrico-sassoon-siede-fianco-a-fianco-con-monti-tremonti-e-non-sapere-che-la-gestione-tecnica-del-suo-dominio-e-domiciliata-nella-sede-di-un%E2%80%99azienda-legata-al-grupp/

Enrico Sassoon, primo e più importante socio della Casaleggio, siede fianco a fianco con certi personaggi. Che poi sono gli stessi componenti dell’Aspen Institute Italia, think tank tecnocratico, diretta emanazione del gruppo Bilderberg. Quando il Sistema si organizza è capace di tutto: persino di creare un Comitato Esecutivo Aspen formato – oltre che da Enrico Sassoon della Casaleggio – anche da Mario Monti, John Elkann, Romano Prodi, Giulio Tremonti, tutti componenti italiani del Bilderberg.

Lo so cosa state pensando: “ma che coraggio hanno questi blog nel raccontare ciò che la stampa di regime ci nasconde”. Si, sono molto coraggiosi, bisogna dar loro atto di questo. Perchè la stampa di regime, si sa, riporta solo ciò che fa comodo al potere, al sistema.

Ma blog clandestini e coraggiosi a parte, ci siamo chiesti, esistono anche uomini che dal basso si stanno ribellando a questi massoni di Grillo, Casaleggio e Sassoon? Ebbene si. Uomini ovviamente sconosciuti, non certo uomini di potere. Uomini che rischiano la vita per dire quello che nessuno ha il coraggio anche solo di pensare, uomini che morirebbero pur di salvare il Popolo italiano. Vi faccio l’esempio di un ragazzo di nome Martin Schulz che da grande vorrebbe fare il Presidente del Parlamento Europeo. Sentite cosa dice questo ragazzo comune:

“Quando i politici vanno a vedere una commedia penso sia meno pericoloso di quando i comici diventano politici. Grillo è un classico fenomeno di protesta che non mi pare né molto democratico, né molto trasparente. Non ha uno statuto per il suo movimento. Non si sa come lavora. Lo fa anonimamente e su internet. Non è disposto a discutere e non rappresenta una cultura democratica tradizionale. Dire sempre no a tutto senza dire a favore di cosa si è non è un’opzione. E dire usciamo dall’euro e torniamo alla lira io penso che sia pura ciarlataneria”

Esistono poi altri cittadini comuni che stanno combattendo contro il M5S. E’ il caso di due coraggiosi ragazzi, Mario Monti e Giorgio Napolitano, che si stanno unendo in liste civiche in modo da poter combattere, a livello anche europeo, il diffondersi di questa setta guidata da Grillo-Casaleggio-Sassoon.

Vi proponiamo un video di un ribelle di origine campana il quale si schiera apertamente contro Beppe Grillo e Casaleggio. Da quanto ho capito il prossimo autunno/inverno tornerà molto agguerrito con altri video (garantiamo che questo ragazzo si è sempre impegnato per dare un’informazione seria ai cittadini, mai di parte e sempre onesto)

Questi blog clandestini, come questi cittadini eroici, utilizzano una tecnica rivoluzionaria per trasmettere le informazioni in maniera corretta riguardo i personaggi indagati. Ho imparato delle cose interessanti che voglio condividere con voi lettori:

Per giudicare una persona bisogna riportare frasi estrapolate dal conteso e, soprattutto, indagare sui collegamenti alla persona sino anche al quarto grado. Esempio: per giudicare Grillo bisogna fare le pulci a un suo collegamento, come Casaleggio, e verificare se questo collegamento a sua volta è collegato con personaggi che possono avere contatti con la massoneria. D’altronde la massoneria è un fenomeno talmente inesistente che sarà impossibile venga fuori un qualche collegamento, anche nel caso di titolari di importanti aziende.

Concludendo, se volete sapere la verità sul M5S dovete rivolgervi ad organi di informazione slegati dal sistema, essere aperti di mente perchè vi renderete conto di essere in pochi. Non date retta a quanto vi viene propinato dai soliti giornali.

Un consiglio: se vi rendete conto di pensarla esattamente come viene riportato dai media (e non come i blog coraggiosi sopra) molto probabilmente siete stati manipolati, ci siete cascati e sappiate che “nessuno è immune alla manipolazione di massa, nemmeno gli addetti ai lavori”.

Avvertenza!! I link agli editoriali dei blog clandestini potrebbero essere censurati dalla polizia postale su segnalazione dei poteri forti, quindi se aprendoli troverete una pagina vuota potrete rivolgervi a noi per ricercare altre fonti. Alcune fonti saranno protette da password estremamente complesse, al fine di tutelare la vita di coloro che scrivono per il bene di tutti noi. La password 256bit è la seguente “maquantosonopollo?”, se il sistema non la dovesse accettare ripetetela tante volte fino a forzare il firewall.

GalileoGPS-Big

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Annunci
, , , , , , ,

Informazioni su Luca Rivoli

Pensare di nuovo da persone libere per ritornare a essere liberi.

Vedi tutti gli articoli di Luca Rivoli

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

4 commenti su “La verità su Grillo, Casaleggio e Nuovo Ordine Mondiale. Ma ne siamo proprio sicuri?”

  1. Carlo B. Dice:

    Dato che non sei un pollo, per favore mi spieghi cosa dovrebbe significare il video su Gaia presente sul sito della Casaleggio?

    Rispondi

    • Luca Rivoli Dice:

      Si tratta di marketing. Se hai un’azienda hi-Tech segui le linee di mercato. Un nuovo mondo dove si è tutti connessi va seguito e anticipato. Noi italiani siamo i soliti : demonizziamo il denaro (bestemmiando San Lorenzo) e il business. In Italia se hai un’azienda non puoi entrare in politica. Va bene, ma mettiamolo nella costituzione.
      Casaleggio è dorato di enormi capacità di marketing ed è doveroso che le sfrutti al meglio.
      Chi vede del marcio in quel video è un esaltato, basta guardarlo con occhi pragmatici per capire che il lavoro, per sua natura, compromette gli individui. Un operaio che lavora la pelle contribuisce allo sterminio di milioni di animali, ma non veniamoci a dire che quell’operaio non può entrare in politica per cercare di cambiare questo schifo. Ebbene, non mi sento un pollo.

      Rispondi

  2. John Dice:

    Vorrei capire una cosa, ci sarebbero due classi massoniche che si stanno combattendo tra di loro? Quali sarebbero i motivi per cui un massone parla male di un’altro massone? Ovvero si stas scatenando una guerra tra chi?

    Rispondi

Trackback/Pingback

  1. elezioni 2013 domanda ai Grillini - Pagina 3 - 28 febbraio 2013

    […] […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: