Agrigento: i “104” di memoria preistorica….

23 settembre 2014

Cultura e Società


Correre, correre, correre subito.Bisogna andare…Lo studio dell’oncologo chiude ad una certa ora. Mi serve il certificato che attesti la “gravità della patologia”. No. Si deve aggiungere “patologia neoplastica con esito incerto”. Ecco, questa è la tipologia più corretta. “Esito incerto”: è come dire che hai superato il periodo chemioterapico e poi, e poi si vive, e poi si segue ciò che sarà o potrebbe essere. Ciò che sarà. Ma che sarà? Ecco, cosa è: una vita tra incubi e non, ogni sei mesi l’ansia…ma l’ecografia, si spera negativa. Gli accertamenti diagnostici diventano “paura”, paura di non vivere più, paura di soccombere, paura di porre la parola “fine”. Ma fine di cosa? Fine di una vita. Fine di una vita non vita. Fine di una vita assurda, vita schiacciata, vita che poteva essere un’altra vita. Un’altra vita. Cos’è un’altra vita? E se non esiste un’altra vita? Ma…Questa è vita? Vita,vita, vita.Ti amo. E ti odio per le ingiustizie. Agrigento e ascolto dalla cronaca: vari arresti dei falsi invalidi. False diagnosi. Falsi medici che diagnosticavano, malattie inesistenti. E chi, al contrario, come me e come tanti che abbiamo malattie vere, deve lottare con un esercito di burocrati. I burocrati, esseri decadenti, dietro una scrivania fatiscente. Fatiscente lo Stato, fatiscente il suo popolo inerme, schiavo di un potere putrido. Un potere corrotto, corrotto nelle menti, corrotto nelle persone che ci governano. I corrotti ci rendono schiavi. Non siamo liberi.

Pasolini scriveva che “l’Italia è un paese che muore a pezzi. E Continuerà a morire”.  E, nella morte, troveremo mai il frutto della dignità? O sarà già stato divorato dagli intrighi e dalle truffe di un passato a cui non si può porre rimedio? E cosa resterà?

Intanto, c’è solo polvere sulle crepe.

Rosa Mannetta

Annunci

Informazioni su Rosa Mannetta

Mi chiamo Rosa Mannetta e sono una malata di cancro in follow-up dal 2008. Ho affrontato la chemioterapia a bersaglio molecolare e, dopo cure devastanti, sono qua a raccontare situazioni inenarrabili. Insegno lingua italiana agli stranieri. Assumo dei farmaci che mi rendono stanca, con una notevole astenia e spesso mi devo assentare, con la decurtazione dello stipendio, come tutti i dipendenti pubblici. Ciò mi succede perché le commissioni mediche non mi hanno riconosciuto l’art. 33 della legge 104 del 1992 e ho solo l’art. 21, cioè non sono sottoposta a trasferimenti. I miei amici malati di cancro mi hanno detto che devo segnalare la situazione dell’abbandono in cui viviamo, della dignità negata, dei pregiudizi espressi e non, della mancanza di affetto delle persone che dovrebbero esserci vicine. E’ da tempo che descrivo questa situazione, ma sono una voce che muore nel deserto delle coscienze, delle sensibilità inermi. Noi malati sopravvissuti, siamo dei naufraghi in balia del vento, su una zattera improbabile. Siamo in un periodo di grande crisi istituzionale, ma noi non possiamo essere cittadini di un Paese che non considera le nostre rivendicazioni. Forse ho sbagliato a sottopormi alla polichemioterapia e a 40 sedute di radioterapia... Chissà…Forse, come diceva U. Foscolo, il sepolcro, mi rappresenta e ci rappresenta. Mi viene un dubbio: "Sarebbe stato opportuno diventare un cadavere in una bara?". Ero candidata a morire! Forse una lapide è più efficace. Lo dico e ne sono convinta.

Vedi tutti gli articoli di Rosa Mannetta

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: