La “Rocca dei Poeti” di Michele Gentile

18 dicembre 2018

Cultura e Società


Lo scorso 15 dicembre nella stupenda città di Tuscania, nella Tuscia Viterbese, si è tenuta la quarta edizione del Festival Nazionale di poesia “ La Rocca dei Poeti “ L’evento si è svolto all’interno dell’ ex Tempio di Santa Croce, un luogo di incredibile valore storico artistico. Anche questa edizione della Rocca dei Poeti ha espresso temi profondi e condivisi di valori, emozioni vere, voglia di stare insieme, di conoscersi attraverso la poesia. La manifestazione inoltre ha sancito in maniera importante il ruolo della poesia come granitico ponte capace di unire persone e città lontane. La poesia come antidoto alle brutalità e alle divisioni. La Rocca dei Poeti che abbraccia ogni anno e sempre più, autori da tutta Italia e dall’estero continua a celebrare la poesia e ad assicurarle un incontro di valore dove potersi esprimere liberamente per e con custodi in grado di tenerla intimamente nel cuore. Voglio ringraziare l’Assessore alla Cultura Stefania Nicolosi, tutto il Comune e la città di Tuscania. Ringrazio il Presentatore del Festival Aldo Marinelli, punto di riferimento discreto e attento per ogni partecipante alla manifestazione. Ringrazio Gianni Maritati, illustre professionista della cultura e persona dal grandissimo spessore umano. Ringrazio Alessio Masciulli che ha pubblicato anche quest’anno, tutte le poesie e i pensieri di questa stagione. Ringrazio Ester Veruschi che con il suo flauto ha delicatamente accompagnato gli artisti. Ringrazio tutti i poeti intervenuti : Lucianna Argentino, Annalena Cimino, Antonio Corbo, Daniel Gahnertz,  Francesca Gallus, Paola Gaspardis, Valerio Gentile, Antonio Girardi, La Banda del Drago,
Rosa Mannetta, Beatrice Mezzone, Genni Morganella, Marcello Muccelli, Francisco Muñoz Soler, Alfonso Ottomana, Simona Pasquali, Andrea Petricca,
Luciana Raggi, Bice Sabatini, Silvana Stremiz,  Riccardo Tiberi,  Bogdana Trivak e Nello Zaino, gli attori e poeti Rita Camilletti, Guido Casadei, Umberto Coro, Claudia Mangone e Simona Mercuri. Sono arrivati a Tuscania per regalarci versi di enorme intensità  e per farci comprendere che stare insieme e condividere il vero senso della vita, senza voler pretendere  nulla in cambio, è basilare e prezioso in ogni rapporto umano
Michele Gentile
Annunci

Informazioni su Rosa Mannetta

Mi chiamo Rosa Mannetta e sono una malata di cancro in follow-up dal 2008. Ho affrontato la chemioterapia a bersaglio molecolare e, dopo cure devastanti, sono qua a raccontare situazioni inenarrabili. Insegno lingua italiana agli stranieri. Assumo dei farmaci che mi rendono stanca, con una notevole astenia e spesso mi devo assentare, con la decurtazione dello stipendio, come tutti i dipendenti pubblici. Ciò mi succede perché le commissioni mediche non mi hanno riconosciuto l’art. 33 della legge 104 del 1992 . I miei amici malati di cancro mi hanno detto che devo segnalare la situazione dell’abbandono in cui viviamo, della dignità negata, dei pregiudizi espressi e non, della mancanza di affetto delle persone che dovrebbero esserci vicine. E’ da tempo che descrivo questa situazione, ma sono una voce che muore nel deserto delle coscienze, delle sensibilità inermi. Noi malati sopravvissuti, siamo dei naufraghi in balia del vento, su una zattera improbabile. Siamo in un periodo di grande crisi istituzionale, ma noi non possiamo essere cittadini di un Paese che non considera le nostre rivendicazioni. Forse ho sbagliato a sottopormi alla polichemioterapia e a 40 sedute di radioterapia... Chissà…Forse, come diceva Ugo Foscolo, il sepolcro, mi "rappresenta e ci rappresenta". Mi viene un dubbio: "Sarebbe stato opportuno diventare un cadavere in una bara?". Ero candidata a morire! Forse una lapide è più efficace. Lo dico e ne sono convinta. Sopravvivere ad un cancro...forse è stato uno svantaggio assoluto. LO RIBADISCO: è stato uno svantaggio assoluto.

Vedi tutti gli articoli di Rosa Mannetta

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: