“IncontrArti” seconda edizione di Michele Gentile

1 aprile 2019

Cultura e Società


La poesia è anche, soprattutto speranza. Speranza in un mondo migliore, speranza di tornare a valorizzare le cose semplici e importanti della vita. E quando la poesia entra nei pensieri dei giovani, allora la speranza diviene più forte, più vicina, più sincera. La II edizione del Festival Internazionale di Poesia e Arte “ IncontrArti “ ha, a parer mio, manifestato questa suggestiva e preziosa verità: i ragazzi tornano ad occuparsi di poesia e lo fanno in maniera eccellente. Chi presentando, chi recitando, chi leggendo le proprie liriche. La splendida Sala Consiliare del Comune di Acquapendente ha ospitato la rassegna artistica. La Rosa d’Oro e La Rocca dei Poeti hanno riunito fantastici poeti da tutta Italia; emozioni e sentimenti condivisi hanno parlato chiaro al cuore di tutti. Vanno ringraziati Umberto Coro, Presidente della Rosa d’Oro, per aver organizzato con grande professionalità e passione questa straordinaria manifestazione. La Dr.ssa Gabriella Brenci, Amministratrice Comunale per aver favorito e presenziato con cura e attenzione l’evento. Gli editori Masciulli Edizioni e Intermedia Edizioni. Vanno ringraziati in modo speciale gli attori e i poeti che hanno partecipato e che hanno donato al pubblico presente emozioni uniche. Su tutte, mi porto a casa l’immagine di un poeta con il suo bimbo sulle spalle; il piccolo Leonardo, da grande forse, in qualche parte del suo cuore farà riemergere il ricordo di questa serata e inizierà a scrivere, a percorrere le orme di papà Francesco che condividerà con lui versi e pensieri. Questa è una meravigliosa poesia non scritta che mi commuove e mi riempie l’anima di contentezza; si…c’è speranza, c’è ancora speranza di un mondo migliore, grazie ai poeti!

 

 

Michele Gentile

Annunci

Informazioni su Rosa Mannetta

Mi chiamo Rosa Mannetta e sono una malata di cancro in follow-up dal 2008. Ho affrontato la chemioterapia a bersaglio molecolare e, dopo cure devastanti, sono qua a raccontare situazioni inenarrabili. Insegno lingua italiana agli stranieri. Assumo dei farmaci che mi rendono stanca, con una notevole astenia e spesso mi devo assentare, con la decurtazione dello stipendio, come tutti i dipendenti pubblici. Ciò mi succede perché le commissioni mediche non mi hanno riconosciuto l’art. 33 della legge 104 del 1992 . I miei amici malati di cancro mi hanno detto che devo segnalare la situazione dell’abbandono in cui viviamo, della dignità negata, dei pregiudizi espressi e non, della mancanza di affetto delle persone che dovrebbero esserci vicine. E’ da tempo che descrivo questa situazione, ma sono una voce che muore nel deserto delle coscienze, delle sensibilità inermi. Noi malati sopravvissuti, siamo dei naufraghi in balia del vento, su una zattera improbabile. Siamo in un periodo di grande crisi istituzionale, ma noi non possiamo essere cittadini di un Paese che non considera le nostre rivendicazioni. Forse ho sbagliato a sottopormi alla polichemioterapia e a 40 sedute di radioterapia... Chissà…Forse, come diceva Ugo Foscolo, il sepolcro, mi "rappresenta e ci rappresenta". Mi viene un dubbio: "Sarebbe stato opportuno diventare un cadavere in una bara?". Ero candidata a morire! Forse una lapide è più efficace. Lo dico e ne sono convinta. Sopravvivere ad un cancro...forse è stato uno svantaggio assoluto. LO RIBADISCO: è stato uno svantaggio assoluto.

Vedi tutti gli articoli di Rosa Mannetta

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: